Noir a Trastevere, ciak con Paola Turci

Domenica 11 Novembre 2018

Buona la prima per Paola Turci. La cantante, che ha un passato nel teatro, ha esordito davanti alla macchina da presa. Ciak a Trastevere l’altra mattina per il corto “I bravi amici” - un noir diretto dal promettente Mattia Riccio - in cui interpreta la compagna di un boss. Jeans neri, tacco 12 e chiodo di pelle, il look aggressive l’ha certamente aiutata a entrare nel personaggio, il resto lo ha fatto la passione per la recitazione, oltre ai consigli del regista e al compagno di set Massimo Bonetti, impeccabile nei panni del temuto criminale.
 

 

«Mi piace l’idea di interpretare quello che non sono - ha spiegato Paola Turci dopo aver girato la prima scena - Non sarei mai la donna di un boss, ma il lavoro dell’attore, che ho studiato nell’Accademia di Beatrice Bracco facendo scuola di teatro, è diventare quello che il personaggio ti chiede di diventare. Difficile ma divertente, mi piace sfidare la ripetitività della battuta». Roma e malavita, “tanto pe’ cambià” - ha commentato la cantante - ma solo sul set, in un noto locale trasteverino. Durante le pause a via del Politeama l’atmosfera è di festa. Chiacchiere e risate tra Paola Turci e il protagonista del corto Fabio Massenzi, veloce check ai cellulari e prima di rientrare a girare selfie di gruppo con attori e troupe, mentre qualcuno intona “Questione di sguardi”. 

Ultimo aggiornamento: 11:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma