Italiaxxi: con Abbagnato, Bollani, i pupi e il Teatro dell'Opera, si rilancia la nostra offerta a Buenos Aires

Sabato 23 Marzo 2019
Mimmo Cuticchio con i suoi pupi
Ci saranno Eleonora Abbagnato, Ottavia Piccolo, Mimmo Cuticchio con i suoi pupi, Stefano Bollani e il Teatro dell'Opera di Roma. L'eccellenza, fra tradizione ed innovazione, in musica, danza, opera e teatro, è il segno caratteristico della stagione 2019 di Italiaxxi, il progetto che ha come obiettivo il rilancio dell'offerta culturale italiana a Buenos Aires e in Argentina. Dopo il successo della prima edizione lo scorso anno (con 13 iniziative in due diversi scenari), la stagione si presenta ora più ricca (18 spettacoli e 40 funzioni), e la sua offerta riguarderà non solo il Teatro Coliseo della capitale (unica istituzione di questo tipo di proprietà dello Stato italiano all'estero), ma anche i palcoscenici di altre importanti manifestazioni culturali argentine.

Promosso dal ministero per i Beni culturali italiano, il ciclo ITALIAXXI ha avuto un'anticipazione a gennaio con l'omaggio a Pina Bausch di Cristiana Morganti e con la versione in dialetto sardo di una tragedia di William Shakespeare,
Macbettu di Alessandro Serra. Il 4 aprile il Teatro Coliseo ospiterà il galà di balletto Eleonora Abbagnato e le étoiles italiane nel mondo di Daniele Cipriani. Seguiranno in maggio, fra altre iniziative, Ethica, natura ed origine della mente di Romeo Castellucci, Occident Express di e con Ottavia Piccolo, un concerto di Francesco D'Orazio e Paolo Nuti e l'Opera dei pupi siciliani, con La pazzia di Orlando di Mimmo Cuticchio. In giugno si esibirà Stefano Bollani, da solo e con l'argentino Diego Schissi e l'Orquesta Tango sin fin diretta da Ezequiel Mantega, mentre a chiusura della stagione, in dicembre. è previsto un galà del Progetto Fabbrica Young Artist Program del Teatro dell'Opera di Roma. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Portami al concerto trap». E la mamma prova a saltare

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma