Moda Green, il riciclo diventa arte: la nuova tendenza in mostra al Tiburtino

Martedì 4 Settembre 2018
Una fioriera con materiali riciclati
Arte e riciclo creativo. Un trend sempre più in voga nella Capitale e in altre città italiane ed europee che affida ai più piccoli, ma non solo, la capacità di trasformare in capolavori d’artigianato rifiuti e materiali in disuso. Bicchieri di plastica, piatti di carta, bottiglie e chi più ne ha più ne metta, diventano nuovi oggetti d’arredo o simpatici regali per gli amici. Tante le iniziative che durante l’anno a Roma promuovono il riuso creativo come il “Festival RiscArti” in via Tiburtina che non dimentica l’ode alla “Grande Monnezza”, tra esposizioni e buone pratiche con tanto di workshop all’insegna della sostenibilità ambientale.

“Riclarte” è invece un progetto che durante l’estate capitolina, nel Municipio X, coinvolge i bambini dai 6 anni in su con il laboratorio di Antonietta La Rocca, dando nuova vita a tutto ciò che altrimenti butteremmo via. Se non vi siete ancora chiesti che colore ha l’arte saranno i più giovani a ricordarvelo con il consueto appuntamento de “La Città in Tasca”, edizione numero 24, al Parco degli Scipioni fino al 9 settembre prossimo e strettamente collegato con l’iniziativa “Fai la differenza, c’è... Circustenibile”, entrambi facenti parte del calendario ufficiale dell’Estate Romana, e che si concluderanno con la celebre regata “riciclata” Re Boat Roma Race il prossimo 16 settembre, passando per il noto centro commerciale dell’Eur (fino al 13). Così ragazzi e bimbi hanno la possibilità di dare libero sfogo alla fantasia. Attraverso iniziative poliedriche che fondono all’estro artistico l’incontro con la natura e, non da ultima, la tecnologia.

Per una città eco-friendly, l’evento “La Città in Tasca” è realizzato da Arciragazzi di Roma con il contributo di Roma Capitale e in collaborazione con Siae. Musica, cinema, teatro con burattini e marionette ad attirare l’attenzione dei bambini e spettacoli come “Lupetto e Rosso Cappuccetto #tuttaunafavola”, poesie, aneddoti e laboratori creativi all’aria aperta. Pensando ad un futuro più green e al rispetto dell’ambiente. Ieri, libri e letture con la “Libreria Ponte Ponente” che ha trasformato “La Città in Tasca” in una coloratissima libreria open air. Per promuovere il valore di una società inclusiva, inoltre, sarà presentato il progetto “Sostegno al valore della multiculturalità” che ha trovato spazio nelle attività didattiche delle scuole del Municipio I di Roma Centro. Da lunedì, al termine de “La Città in Tasca”, cultura, giochi, re-cooking show e tante attività gratuite proseguiranno con il “Circustenibile”,fino alla regata ecologica di metà settembre al Laghetto dell’Eur. Tra urban art e l’ingegno di chi ha saputo costruire la propria recycled boat per vincere la gara di questa edizione con la propria squadra.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Un film per ricordare Angelo

di Marco Pasqua