I sapori dell’arte e l’arte della cucina: a Culinaria 2018 artisti e grandi chef uniti per dare forma al gusto

Mercoledì 12 Settembre 2018 di Elena Panarella

Artisti e chef uniti in un’unica dimensione creativa, uno scambio di idee sul fronte artistico e su quello gastronomico: per la sua undicesima edizione “Culinaria - Il gusto dell’Identità” – organizzata dallo chef romano Francesco Pesce e Fabrizio Darini, e curata da GMGProgettoCultura – presenta una “Biennale di arte e cibo”, in programma sabato 29 e domenica 30 settembre nello spazio Wegil di Roma (Largo Ascianghi 5), nel cuore di Trastevere. 
 

 

Quest’anno la manifestazione – che richiama da sempre nella Capitale il gotha dell’enogastronomia italiana e internazionale – propone un percorso con omaggi di grandi chef italiani e internazionali ad artisti di fama mondiale, e viceversa, con esibizioni, installazioni, video, foto, percorsi percettivi. La kermesse presenterà performance dal vivo ed esposizioni frutto di 16 incontri tra maestri dell’alta cucina come Cristina Bowerman, Roy Caceres, Mauro Uliassi, Gianfranco Pascucci, Anthony Genovese, e artisti come Franco Losvizzero, Giuseppe Guanci, Lorenzo Cicconi Massi. 

Durante la manifestazione il fotografo parigino Thomas Duval presenterà per la prima volta in Italia le foto del progetto “Bondage Vegetale”. Oltre alle aree dedicate alle esposizioni delle opere, nell’auditorium “Spazio d’azione” verranno accolti gli incontri live tra chef e artisti, nella sala “Gestualità” verranno ospitate videoinstallazioni relative alle eccellenze gastronomiche del Lazio, e nello spazio all’aperto “Teatro delle braci” verranno proposte cotture arcaiche e dimenticate. La kermesse ospiterà aziende selezionate tra i produttori Arsial (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio) e le loro proposte per le degustazioni. Nell’area dedicata allo street food sarà infine possibile assaporare piatti e diverse specialità birrarie dagli espositori presenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA