Fumettomania, la Capitale sembra Gotham City

Sabato 5 Gennaio 2019 di Valeria Arnaldi
Tuta, mantello e volto mascherato. Altro che le immaginarie Metropolis e Gotham City, è Roma la città dei supereroi. Tra locali e discoteche, ma anche teatri e musei, sono molti gli spazi e gli appuntamenti dedicati ad appassionati di tutte le età. Maschera e mantello si fanno outfit di speciali serate. Ha fatto furore lo speciale party Superheroes nel noto disco club in via Velletri.

Così la festa “nerd” in via Anagnina. Super-cosplay pure, nei giorni scorsi, all’inaugurazione del locale consacrato a food e videogame in via Nomentana. Il tema entra in casa con feste a tema, in particolare per bambini. Varie le agenzie che offrono animatori ad hoc - Spiderman è uno degli ospiti speciali proposti dall’agenzia in via del Casale Agostinelli - e vari pure i forum e le pagine social per richieste e scambio informazioni, a partire da quelle dedicate ai cosplayer romani.

Questi ultimi durante l’anno sono protagonisti di più eventi, fino ad arrivare agli attesissimi contest di Romics. I supereroi sembrano conquistare ogni spazio della città. È un successo dai grandi numeri - e forti applausi - quello di Lillo& Greg, rispettivamente nei panni dell’Uomo Bradipo, con il potere della superlentezza, e l’Uomo Elastico, che ha il potere di lanciare elastici, fino a domenica con “Gagmen” al teatro in piazza Gentile da Fabriano. Domenica 13, i supereroi saliranno sul palco con i protagonisti delle favole in “Fiaba cabaret”, in viale di San Paolo. Dal 26 gennaio, “La scuola dei supereroi” di Michele La Ginestra sarà al teatro in via Benevento.

E un nuovo spettacolo con i personaggi più amati del genere attende i visitatori del parco dell’immaginario, in viale della Tenuta del Cavaliere, a Lunghezza. Si farà “super”, in antitesi all’eroe però, Dado, dal 27 febbraio in via Tirso, con “Il Super-ficiale”. La mappa romana per “incontrare” i supereroi interessa anche mostre e musei. Chiude domenica, con “Vip, mio fratello superuomo” di Bruno Bozzetto il ciclo “Animazioni d’autore” nell’ambito di “Cinecittà si mostra”. Fino a domenica, il regno dell’arte in via Nazionale ospita “Roma fumettara”, che vede Batman, Superman e molti altri in scenari romani. Stesso luogo per “Pixar. 30 anni di animazione” che dedica grande attenzione pure a “Gli Incredibili”.

La mostra, visitabile fino al 20 gennaio,è affiancata da una rassegna di proiezioni, che si chiuderà il 13 con “Gli incredibili 2”. Intanto, nelle sale, c’è “Spider-Man: Un Nuovo Universo”. Non solo. Ercole come “supereroe” dell’antichità è una delle chiavi di lettura proposte per la visita alla Centrale Montemartini, in via Ostiense. Eroi da guardare e da studiare. Le tecniche per disegnarli si possono imparare alla scuola dei fumetti, in via Flaminia. Tra i docenti, Massimo Rotundo, Stefano Caselli, Arianna Rea. Lezioni per realizzare i costumi si tengono nel laboratorio sartoriale in via Gattamelata. Romani “super” fan.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma