Sanremo famosi con un quiz

Mercoledì 6 Febbraio 2019 di Francesca Bellino
Dalla settimana sanremese non si sfugge. Il festival della canzone italiana detta legge non solo in tv, sui giornali e nelle radio, ma anche nel mondo del gioco e dell'intrattenimento notturno. Ma se al Teatro Ariston la gara si svolge a suon di canzonette, nei pub e nelle birrerie il festival di Sanremo chiama in pista i più colti e i più rapidi a rispondere a un flusso di domande sulla sua lunga storia. La tappa romana del contest del lunedì del Cervellone Champions Quiz, ospitata in un locale di via Ostiense, è stata dedicata proprio a Sanremo e alle sue sessantotto edizioni trascorse che fanno parte della Storia del costume italiano. Un tuffo nel passato, ma anche con lo sguardo rivolto al presente, a quel festival baglioniano che tanto appassiona e tanto stimola il chiacchiericcio. Si sono presentati in tanti al Sanremo Story Contest, fiduciosi di poter contare su una cultura condivisa, fatta di melodie, ma anche di volti, di umanità e di spettacolarizzazione, e convinti forse che, come scrisse il poeta Alfonso Gatto, chi non ha mai giocato nella vita, non prenderà nulla sul serio. Chi non ricorda quale conduttrice affiancò sul palco Paolo Bonolis nel 2005? (Antonella Clerici) E quale l'attore spalleggiò Gianni Morandi nel 2012? (Rocco Papaleo). Chi non sa con quale brano i Pooh hanno vinto l'edizione del 1990? (Uomini soli) Chi cantava L'essenziale nel 2013? (Marco Mengoni). E quale ballerina imitò Virginia Raffaele nel 2016? (Carla Fracci).

IL GIOCO
«L'abilità sta nel rispondere, in maniera giusta, nel minor tempo possibile, usando la pulsantiera wireless a disposizione» spiega Alessandro De Clementi, 33 anni, animatore della serata e di tutte le sfide romane del campionato nazionale la cui finale si terrà a maggio a Civitavecchia. «Ogni manche racconta Alessandro - conta quindici domande multimediali interattive, inclusi quiz testuali, giochi fotografici, test basati su file audio e video. E i punteggi ottenuti da ciascun team sono validi per la classifica nazionale del gioco». Le squadre in gara lunedì sono state sedici, alcune consolidate e già parte della community, altre nuove, entusiaste della scoperta di un contest sul festival di Sanremo che, insieme ad altre gare tematiche, fa parte della piattaforma crossmediale WiContest, ideata da Planet Multimedia. «C'è chi viene per divertirsi e per socializzare e chi solo per vincere e se perde si rovina la serata» assicura Alessandro al quale è toccato anche il compito di incoronare la squadra vincitrice, i #TDA, ossia Paolo e Matteo, veterani dei quiz, esperti di musica e del festivalone della città dei fiori (e delle spine). 
Ultimo aggiornamento: 17:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Perché a Londra e Parigi il turismo vale il doppio di Roma

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma