Con i Queen il karaoke si fa al cinema

Mercoledì 23 Gennaio 2019 di di Federica Rinaudo

Tutti al cinema a cantare con i Queen. Per i fan della band britannica quella di ieri è stata un’ulteriore giornata storica da conservare gelosamente nella memoria e da ripetere anche questa sera per chi l’avesse persa. In oltre duecento sale, infatti, è stato possibile prenotare un’esperienza decisamente insolita ed originale, ma soprattutto, di pura condivisione sociale, legata all’esperimento, riuscitissimo, di unire alla proiezione del film di "Bohemian Rhapsody", il biopic sulla band inglese quinto miglior incasso degli ultimi dieci anni, ad una speciale versione “sing along”.
 

 

Insomma un format karaoke per il grande schermo che esce fuori dai locali per arrivare nelle sale ed offrire al pubblico la piacevole sensazione di poter accompagnare i propri idoli in una coinvolgente ed elettrizzante esperienza insieme ai propri amici, trasformata anche nell’occasione di conoscere altri appassionati del genere. Dall’Andromeda al Barberini, passando per il circuito The Space a Parco De’ Medici e a piazza della Repubblica e l’Uci Cinemas a Parco Leonardo, Porta di Roma e Roma Est, ieri è stato un pullulare di giovani e meno giovani che hanno colorato con le loro voci i brani più celebri dei Queen nei vari appuntamenti organizzati in varie fasce orarie, proprio per consentire a tutti di vivere l’attesissima avventura, già collaudata con successo in America. A squarciagola, mano nella mano, teneramente abbracciati o con le braccia tese al cielo, tutti presi ad intonare hit immortali, tra le quali “Somebody to love”, “The Show must go on”, e sognare ad occhi aperti di trovarsi fianco a fianco con i mitici Freddie Mercury, Brian May, John Deacon e Roger Taylor. Al cinema Moderno di piazza della Repubblica i seguaci del gruppo tra i più osannati della storia del rock si sono dati appuntamento anche attraverso i social network: un post, poche sintetiche ma efficaci parole con il luogo e l’orario, e poi via tutti pronti per ritrovarsi, stonati compresi, perché l’importante è stare insieme. “A volte basta poco per divertirsi e se hai vicino le persone giuste ti puoi scatenare - dichiara Francesca Ciuffini, di professione addetta alle vendite in un grande magazzino alla Romanina - e poco importa se le note che prendi non sono perfette. Io ho visto il film già nella versione originale ma ho dovuto cantare sottovoce e stasera sarà coe trovarsi ad un concerto”. In prima fila anche due volti noti: Magico Alivernini, il mago comico grande estimatore del leggendario quartetto, arrivato con largo anticipo per non perdere il posto in prima fila e la cantante Roberta Orrù, tra le guest star dell’omaggio musicale intitolato “Bohemian Symphony The Queen Orchestra”, un live show spettacolare che gira in tour per l’Italia durante il quale, tra musica, proiezioni ed effetti scenografici, il pubblico si ritrova immerso nell’atmosfera di una vera e propria opera rock: “ Sono carica e grintosa come ad ogni esibizione perché - confessa la cantante di origine sarda prima di accomodarsi in platea - i Queen sono adrenalina pura e stasera sarò una “regina” tra le tante ma pronta a dare il mio contributo con entusiasmo in una serata corale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma