Colori e sound, San Lorenzo come Rio

Martedì 7 Agosto 2018 di Gustavo Marco Cipolla

Un incontro di suoni, culture e colori all’ex Dogana regia di San Lorenzo per un party di ispirazione brasiliana che con maschere, piume, lustrini e paillettes porta nella Capitale tutti i colori del Carnevale di Rio nell’effervescente atmosfera dell’estate romana. All’ingresso di Scalo Est, gadget prima di scatenarsi in pista a tutto sound, maschere, travestimenti e ghirlande di fiori da indossare sul dance floor. Simone Ciampella, Michela Di Bari e Pietro Zippari, studiano e lavorano tra Roma e la Puglia e sono arrivati puntuali per non perdere la line-up dei dj che si susseguono alla consolle.
 

 

Per Simone, 24 anni di Foggia, che studia Economia, «una festa bellissima dove il divertimento è assicurato e assolutamente da non perdere», mentre Michela, 22 anni di Roma spiega «siamo qui perché al nostro amico Simone piace tanto l’ex Dogana ed è venuto proprio per la serata». Hippie style e mood flower power per chi è amante del genere, ma anche contaminazioni sul club di binari all’aperto dove tutti aspettano la battaglia dei fiori. Per i cinefili il maxischermo en plein air proietta le immagini del film cult “Un sacco Bello” con Carlo Verdone mentre tra house music e métissage di suoni alternativi dj Rawmance scalda le casse prima di lasciare spazio ai suoi colleghi GLC, Taxxi e San Proper.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma