Casa Luiss, università in festa tra circo, sport e solidarietà

Giovedì 5 Luglio 2018 di Federica Rinaudo

Il magico mondo del circo ha aperto le sue porte ieri in una location decisamente insolita: la storica università Luiss, che ha celebrato la fine dell’anno accademico con l’originale appuntamento del Gran Ballo. La sede di viale Romania si è trasformata in un universo incredibile, una miscela fatta di colori, suoni, costumi e di quelle emozioni tipicamente legate alla memoria fanciullesca. Personaggi stravaganti, figure buffe, giostrine, una gigantesca mongolfiera, specchi deformanti, in un carrozzone immaginario a spasso nel tempo tra saltimbanchi, giocolieri, equilibristi, mangiafuoco, clown, funamboli. 
 

 

Oltre 2000 studenti del Campus, tutti elegantissimi in abito lungo da sera le ragazze e in smoking i ragazzi, hanno così preso parte ad un mega show con effetti, luci ed atmosfera decisamente unica. ampio spazio al merito e all’eccellenza con l’assegnazione del Premio “Well done 2018” a Salvino Tortu, padre e allenatore di Filippo Tortu, studente di economia della Luiss e campione di atletica leggera, consegnato da parte del neo Rettore Andrea Prencipe e del Direttore Generale Giovanni Lo Storto, alla presenza di Luigi Abete, Presidente della Luiss Business School e dell’Associazione sportiva universitaria.Tra i presenti Guido Vianello, campione italiano pesi super massimi e l’attrice Maria Grazia Cucinotta, testimonial dell’ associazione Susan G. Komen Italia.

Ultimo aggiornamento: 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani