Cani di razza, a Roma anche Fido
diventa social con i fans club

Mercoledì 5 Dicembre 2018 di di Gustavo Marco Cipolla

Nel film “Dog Days”, uscito nelle sale lo scorso settembre e diretto da Ken Marino, in una commedia esilarante il regista porta sullo schermo le peripezie sentimentali di un gruppo di amici e dei loro cani a Los Angeles mentre imparano qualcosa di più sull’amore coinvolgendo nelle loro vite i cuccioli a quattro zampe. Dal film alla realtà il passo è breve e la tendenza nella Capitale è quella che vede protagonisti cani, ma anche gatti, in raduni ad hoc organizzati all’aperto dove Fuffy e Fido possono divertirsi in compagnia dei loro padroni, scodinzolando liberi nei parchi e nelle ville della città, spesso partecipando a veri concorsi di bellezza. Eventi canini che, da Milano a Roma, sono diventati appuntamenti da non perdere per chi non vuole lasciarsi scappare l’occasione di esibire il proprio cagnolino. Che diventa il centro di un piccolo mondo di relazioni e affetti spesso nati dai social e dalle pagine fan.
 

 

Alla Fiera di Roma con l’International Dog Show, 3mila cani di 300 razze diverse, e provenienti da tutta Europa, sono arrivati in città per contendersi il titolo di campione di bellezza e di “Roma Winner 2018”, con una giuria a decretare il vincitore, workshop e meeting che coinvolgono tutti seguendo il tema “il cane nel sociale”. E se a Milano il “Dog lovers day” è la giornata che celebra l’amicizia tra l’uomo e il cane, il “Dog Day Roma”, organizzato dall’Associazione Culturale “Cico&co” con il patrocinio del IX Municipio ha pensato, già nel 2015, ad una giornata dedicata alla cinofilia e all’educazione civica senza dimenticare le attività di svago per gli amici a quattro zampe in una location immersa nel verde e che diventa l’occasione per fare nuove amicizie. Ma il cane è sempre più social, è un affetto da condividere e un amico attraverso il quale conoscere altri amanti dei quattro zampe. Le razze sono lo spunto per creare dei veri e propri club, che uniscono gli appassionati.

Esiste da anni il Club Bouledogue Francese Italia, con un fitto calendario per i soci. Ma le stesse strutture ci sono per gli alani, i pastori, i mastini. Uno fra tutti il Club Alani di Castel Porziano con corsi di addestramento e socializzazione anche in situazioni wedding e il Club del Barboncino, nato con l’idea di condividere foto dei propri amici di piccola taglia e ricevere consigli. Un esercito di bulldog inglesi, per esempio, ha invaso la Città Eterna in occasione del ventesimo #BulldogDay, il raduno nazionale del CABI (Club Amatori Bulldog Inglese, gruppo partito da Facebook nel 2014 con oltre 5mila adesioni) nell’area cani del parco di Villa Carpegna con il patrocinio del XIII Municipio.Un evento gratuito organizzato da Matteo Gavioli aperto a tutti coloro che desideravano divertirsi con i bulli alle prese con simpatici giochi, sfilate pet-friendly e fare del bene a favore del rescue della razza raccogliendo fondi per l’EBRI (English Bulldog Rescue Italia). Ed è subito “Roma Caput Bulli”.

Ultimo aggiornamento: 11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili