Arte e spettacoli, in Abruzzo il festival si chiama Borgo Universo

Domenica 14 Luglio 2019
Alla terza edizione il leitmotiv di Borgo Universo non cambia: creare una connessione tra il piccolo borgo abruzzese di Aielli e l’universo. Che siano lavori di street artists di fama mondiale, concerti dalle note cosmiche, happenings o tour astronomici, il borgo si trasforma dall'1 al 4 agosto in una navicella di eventi. Se il borgo che ospita il murales di Fontamara già stupisce i visitatori con i suoi scorci, la natura e la storia, Borgo Universo è un festival imperdibile che aggiunge un motivo di originalità ad Aielli ed al cuore del territorio abruzzese.

Aprirsi al mondo è la chiave con cui Borgo Universo innova e si rinnova per la III edizione: in aggiunta ai 15 lavori esistenti di Ericailcane, Alleg, Gio Pistone, Luca Zamoc per nominarne alcuni, quest’anno si realizzeranno altri 5 interventi di street art. Ospite di grande eccezione Okuda San Miguel, street artist spagnolo celebre in tutto il mondo. Nelle sue grandi opere, ascrivibili al Surrealismo Pop, strutture geometriche multicolore si mescolano con forme organiche, corpi senza identità, animali senza testa e simboli che stimolano l’immaginazione dell’osservatore. Le sue opere affrontano spesso grandi questioni quali l’esistenza, l’universo, l’infinito, il senso della vita e le contraddizioni della falsa libertà, evidenziando il conflitto tra la modernità e le nostre radici: in definitiva tra l’uomo e sé stesso. I suoi murales e le sue sculture di grandi dimensioni si possono ammirare nelle strade e le gallerie di tutto il mondo: India, Mali, Mozambico, Usa, Giappone, Cile, Brasile, Perù, Sudafrica, Messico e le principali capitali europee.

Lungo le strade e gli scorci dell’antico borgo si potranno inoltre scoprire numerose opere ed installazioni di artisti che lavoreranno in modalità “site specific” per trasformare il paese di Aielli in un incredibile museo a cielo aperto, un luogo fuori dal tempo all’insegna dell’arte, della condivisione e del divertimento. I popoli e le culture di tutto il mondo saranno l’elemento centrale del festival con un mix di sonorità provenienti dai vari continenti ed un'offerta di dodici ore di programmazione con concerti, live/dj set, artisti di strada, teatro, danza, poesie e performance che animeranno ogni giorno i due stage del festival e le vie del borgo antico all’insegna della pura sperimentazione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il figlio non sta mai fermo la soluzione è tre sport in uno

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma