Arte e design: l'aperitivo entra in scena

Mercoledì 16 Maggio 2018 di di Gustavo Marco Cipolla

Artisti di strada, mescolanze di generi e culture, location insolite che diventano gallerie d'arte contemporanea dove ammirare opere originali e perdersi nella grande bellezza della Capitale. In città il trend è quello di lasciarsi affascinare da ciò che non è convenzionale. Con aperitivi e festival che si colorano d'arte. Se palazzo Cavallerini Lazzaroni, vicino a Largo di Torre Argentina, diventa il luogo secentesco ma attuale di “Spring Sunday”, per scoprire i nuovi talenti indipendenti della fotografia, a piazza Margana, con “Streets of Art” l'arte si fa charity con live painting e sculture all'aria aperta e una raccolta fondi a favore del progetto umanitario Intersos.
 

 

Tra gli artisti dell'evento Andrea Gandini, Joollook, Claudia Manelli, Kelly Medford, Luciano Nestola, Giovanni Pernazza e Salvatore Pupillo. Al Mattatoio di Testaccio, invece, con “Outdoor Festival”, sono ritornati in scena, all'insegna dell' “Heritage”, club contemporanei tra sonorità nuove e alternative che coinvolgono mixage delle crew capitoline e i migliori rapper romani, oltre a conferenze e workshop.
 

Ultimo aggiornamento: 11:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il pugno di ferro di Papa Francesco sui vescovi americani

di Franca Giansoldati