ALBERTO SORDI

Apre al pubblico la Casa Museo di Sordi. E il 7 numero speciale del giornale dedicato ai 100 anni di Albertone

Martedì 3 Marzo 2020
Per i cento anni dalla nascita di Alberto Sordi (il prossimo 15 giugno) storica apertura al pubblico della casa museo del grande attore romano, scomparso nel 2003. Alessandro Nicosia cura la mostra con Vincenzo Mollica e Gloria Satta. Nicosia e la sua organizzazione Cor hanno messo in piedi un evento storico che sta già interessando migliaia di visitatori. In questo video raccontiamo dall'interno della villa quello che sipotrà vedere dall'apertura ufficiale di sabato 7 marzo (il 6 presentazione alla stampa e alle autorità). E proprio il 7 marzo con il giornale uno speciale dedicato alla mostra e ai 100 anni di Albertone con firme speciali. E in questi giorni anche sul sito troverete contenuti speciali dedicati al grande attore e grande amico del Messaggero (che è presente nel percorso con una sezione dedicata ai suoi anni da editorialista).

Una villa firmata dal grande architetto Busiri Vici, scelta e comprata in un solo giorno nel 1954, e fatta diventare dallo stesso Alberto un vero e proprio archivio della sua carriera. "Aveva una passione speciale per il suo lavoro, che aveva sposato, per questo teneva in ordine i ricordi di ogni esperienza e collezionava oggetti che oggi ce lo rendono presentissimo a 17 anni dalla sua scomparsa". Il bagno organizzato come una sala da barbiere, i camerini segreti del cinema-teatro ospitato al primo piano della villa, i quadri di De Chirico e i costumi originali di scena di Nando Mericoni o del mitico Vigile... E filmati inediti e oggetti della vita quotidiana.

Intervista di Alvaro Moretti - Video Giacomo Gabrielli/Ag.Toiati Ultimo aggiornamento: 23:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani