Torna a Firenze dagli Usa l'Autoritratto di Raffaello: esposto prima a Palazzo Pitti, poi agli Uffizi

Martedì 15 Gennaio 2019
È tornato a casa l'Autoritratto di Raffaello: il dipinto, realizzato da Sanzio nei primi anni del '500 e dal 1631 entrato nelle raccolte degli Uffizi, era stato prestato da Firenze agli Usa per una mostra a San Francisco dedicata al Rinascimento italiano. L'olio su tavola sarà visibile per alcuni mesi nella sala di Saturno di Palazzo Pitti, già di per sé un piccolo museo dedicato a Raffaello (accoglie 10 tele del maestro urbinate, tra cui la famosa Madonna della Seggiola, oltre a dipinti del Perugino, di Andrea Del Sarto e di Annibale Carracci). L'Autoritratto di Raffaello sarà poi trasferito agli Uffizi, quando saranno pronte al primo piano le sale dedicate alla vasta collezione di autoritratti. «Fino a primavera l'Autoritratto si unisce al corpus di capolavori di Raffaello custodito nella sala di Saturno - spiega il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt - si tratta, dopo un disegno nelle collezioni del British Museum dove Sanzio si raffigura poco più che diciottenne, dell'autoritratto più giovanile dell'urbinate, ammirato e copiato da generazioni di giovani artisti di tutto il mondo. Saremo fieri di rendere questa opera uno dei cardini delle nuove sale degli autoritratti nella Galleria degli Uffizi». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze studio all’estero: «Ciaone» e zero contatti

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma