Meghan Markle, la sorellastra Samantha: «Ha disturbo della personalità, lei e Harry verso il divorzio»

Meghan Markle, la sorellastra Samantha: «Ha disturbo della personalità, lei e Harry verso il divorzio»
di Leonardo Jattarelli
4 Minuti di Lettura
Lunedì 15 Marzo 2021, 16:59 - Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 17:14

E vissero tutti infelici e scontenti. Sarebbe questo il titolo più adatto per l’infinita baruffa scatenata dall’intervista tv del 9 marzo scorso di Oprah Winfrey a Meghan Markle e al principe Harry, l’ex coppia reale che, dopo aver rotto i ponti col “Palazzo”, ha messo in campo accuse forti nei confronti di Buckingham Palace, tra le quali quelle di razzismo per le radici “nere” di Meghan.

Meghan e Kate, la prova schiacciante emerge solo ora: chi ha fatto davvero piangere chi

Oggi, la nuova puntata sul britannico Daily Mail è firmata dalla sorellastra di Meghan, Samantha Markle, 56 anni, che sul tabloid inglese rivela: «La duchessa del Sussex potrebbe separarsi da Harry a meno che entrambi non ripensino a tutto ciò che hanno detto e fatto cercando di porre rimedio alla complicata situazione. Il Duca non avrebbe preso bene le confessioni di Meghan». Il Mail, nell'edizione di ieri, ha anche scritto che Meghan Markle sogna di diventare presidente degli Stati Uniti e avrebbe già iniziato a tessere la sua tela fra i democratici. Il giornale cita alcune fonti secondo le quali la duchessa di Sussex intenderebbe usare il clamore suscitato dall’intervista con Oprah Winfrey per lanciare la sua carriera politica. Markle - scrive il tabloid - punterebbe alle elezioni del 2024 nel caso in cui Joe Biden, che sarebbe allora 82enne, decidesse di non candidarsi per il secondo mandato.

Ma torniamo a Samantha Markle, lei che non ha mai visto buon occhio la sorellastra e che ha dato alle stampe anche un memoir dal titolo The Diary of Princess Pushy’s Sister. Samantha ha  suggerito alla coppia di «dare inizio ad un tour di scuse» nei confronti di tutte le persone coinvolte nella loro interviste, in primis i Reali d’Inghilterra.

Samantha accusa Meghan di avere un «disturbo narcisistico di personalità» e sostiene che la sorellastra ha fatto del male in passato anche al padre, Thomas Markle «e quindi dovrebbe pubbliche scuse anche al suo genitore».

«Niente di tutto ciò che è stato detto nell’intervista è onesto» aggiunge «e il danno fatto ai Reali è stato enorme». Tornando sui rapporti della coppia, precisa: «Quale uomo sarebbe felice ora? Come potrebbe sentirsi a suo agio Harry in questo momento? Vedrete che quando inizierà a dissentire con Meghan per ciò che ha detto, lei potrebbe essere molto “sgradevole” e metterlo nei guai a meno che lui non trovi un avvocato davvero bravo». Ombre pesanti, dunque, gettate sulla personalità di Meghan Markle, che secondo Samantha dovrà provvedere a riallacciare anche  i rapporti con il padre. Come? «Ha fatto molti danni a un uomo che le ha dato una vita incredibile. Dovrebbe fare la prima mossa. I genitori sono sempre amorevoli, ma dio mio, lei gli ha fatto davvero male». Samatha torna anche su un passaggio dell’intervista della coppia alla Winfrey, quando Meghan ha detto di non conoscere sua sorella e di essere cresciuta "praticamente come una figlia unica". «Non so come possa dire che non la conosco e che era figlia unica. Abbiamo fotografie di noi insieme fatte durante tutta la nostra vita» ha replicato Samantha.

La duchessa ha anche affermato nell'intervista tv che Samantha avrebbe deciso di cambiare il suo cognome in Markle solo dopo che Meghan ha avuto la sua storia d’amore con Harry, facendo capire che Samantha stava cercando di capitalizzare l’interesse pubblico nei suoi confronti». La cinquantaseienne insiste sul fatto che questa affermazione sia del tutto inesatta e porta ulteriori prove per confutarla: «Ero una Markle prima che lo fosse lei» dice. «Markle è sempre stato il mio cognome» e mostra ai giornalisti il suo diploma universitario dove c’è scritto Samantha M. Markle. 

Riguardo alla rivelazione di Meghan ad Oprah Winfrey sui suoi pensieri suicidi, Samatha ribatte: «Usa la sua salute mentale come scusa per trattare le persone come degli strofinacci». 

In questi giorni, infine, ha fatto la sua entrata in scena anche Thomas Markle, il padre 76enne di Meghan che ha criticato la decisione della figlia di «rifiutarsi di vederlo o di parlargli» e ha negato che la famiglia reale sia razzista. Infine ha mandato una frecciata velenosa ad Harry: «Tutti commettiamo errori, ma non ho mai giocato a biliardo nudo o vestito come Hitler come faceva il giovane principe». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA