Letture d'estate, da Rodari a The Jackal la rassegna online per tutto aprile

Giovedì 8 Aprile 2021
Gianni Rodari

Dopo i primi eventi partiti dal 25 marzo, continua Letture d’Estate fino al 31 maggio 2021 con una rassegna di interviste in streaming ai più interessanti autori italiani dal cuore della città, per aspettare l’Estate insieme.
Due incontri a settimana pensati per il pubblico on line seguibili in diretta streaming alle 19. Interviste realizzate dal vivo agli autori che si siederanno all’ombra di Castel S. Angelo, presso il Bibliobar, e racconteranno le loro ultime opere, con un calendario di eventi che spazierà dai romanzi alla saggistica, dalla piccola alla grande editoria, fino alle attività pensate per i bambini da Stefania Cane. Una serie di letture tematiche da seguire in streaming su facebook e youtube alle ore 11, accompagnate da esercizi che terranno compagnia ai piccoli lettori… saranno Letture da bambini.
Il programma di Aprile:
14 aprile ore 19 Lezioni di Fantastica, Vanessa Roghi. La storia di Gianni Rodari
Gianni Rodari non ha soltanto inventato favole e filastrocche, ha fatto molto di più: ha inventato un nuovo modo di guardare il mondo. Vanessa Roghi ricostruisce e racconta la vita di un grande intellettuale a partire dai grandi ‘insiemi‘ che l’hanno riempita – la politica, il giornalismo, la passione educativa, la scrittura e la letteratura – con lambizione di raccontare un Gianni Rodari tutto intero, di sottrarlo allo stereotipo dello scrittore facile. Tutto questo in Lezioni di Fantastica, Vanessa Roghi, edito da Laterza, in un’intervista a cura di Margherita Schirmacher.
16 aprile ore 19 Dire Libri con Antonella Lattanzi
L’appuntamento culturale dell’Agenzia Dire si tiene all’ombra di Castel S. Angelo! Alessandro Melia intervisterà un’ospite speciale: Antonella Lattanzi che ci racconterà il suo ultimo romanzo “Questo giorno che incombe” ed. Harper Collins.
Liberamente ispirato a un episodio di cronaca avvenuto a Bari nel palazzo dove l’autrice è cresciuta, Questo giorno che incombe è un romanzo unico, bellissimo e prismatico, capace di accogliere suggestioni che vanno da Kafka a King, da Polanski a Dostoevskij, di attraversare più generi, dal thriller alla storia d’amore, di riflettere sulla maternità e le sue angosce, di parlare del male e del dubbio, e capace di riscrivere, tra realtà e finzione, una storia vera.
21 aprile ore 19 The Jackal, Non siamo mai stati bravi a giocare a pallone
Un’intervista ai videomaker più cliccati d’Italia in occasione dell’uscita del loro libro Non siamo mai stati bravi a giocare a pallone, ed. Rizzoli. Una storia di amicizia, di fallimenti e di vittorie, di strade prese e di strade perse, cominciata molto prima che spuntasse YouTube.
L’unica regola dei The Jackal è divertirsi a raccontare storie. E ascolteremo le loro voci grazie a un’intervista a cura di Margherita Schirmacher a partire dalle pagine di Non siamo mai stati bravi a giocare a pallone, ed. Rizzoli.
The Jackal hanno aperto il loro canale su YouTube nel 2006, ma hanno iniziato a fare video insieme dalle scuole medie. Hanno raggiunto il successo con Lost in Google, la prima web-serie interattiva della rete, e da allora hanno rivoluzionato il concetto di “video su YouTube”. Il loro canale conta attualmente oltre 230 milioni di visualizzazioni e quasi un milione di iscritti. Nel 2017 hanno esordito al cinema con Addio fottuti musi verdi.
28 aprile ore 19 Kento e le “barre” dietro le sbarre
Kento è un rapper che insegna come si scrivono strofe, ritornelli e punchline a giovani detenuti.
Nei suoi laboratori stimola a incanalare nella creatività la rabbia, la frustrazione e la tentazione di fare del male agli altri e, più spesso, a se stessi. La sua esperienza è confluita nel suo ultimo libro Barre, edito da Minimum Fax. 
Barre racconta queste esperienze – con gli strumenti della narrativa, perché la legge impone di non rivelare nulla che possa collegare le vicende narrate ai protagonisti reali – e insieme riflette sul classismo insito nel sistema della giustizia minorile italiana, in cui a finire dentro spesso non sono i più colpevoli ma semplicemente gli ultimi per condizione economica, culturale e sociale. Ne parlerà in un’intervista a cura di Margherita Schirmacher.
23 aprile ore 19 Amelia Rossellli - reading
In occasione della riedizione del libro di poesie Variazioni Belliche (ed. Garzanti) , un reading dedicato ad Amelia Rosselli. Uscito per la prima volta nel 1964, Variazioni belliche si articola in tre sezioni: Poesie (1959), Variazioni (1960-1961) e il saggio Spazi metrici (1962). Il titolo della raccolta rimanda alle variazioni, in senso musicale, di una guerra intesa come violenza tanto fisica (con riferimento all’uccisione del padre Carlo) quanto interiore (il tormento amoroso).
30 aprile ore 19 Gaja Lombardi Cenciarelli
Dalla sua attività di scrittrice – il suo ultimo romanzo è intitolato La nuda verità, edito da Marsilio – a quella di traduttrice – Margaret Atwood, Flannery O’Connor, Robert Nathan solo per citarne alcuni -, passando per quella di insegnante di liceo. Un’intervista a una delle personalità più irriverenti dell’editoria italiana. E non solo per il colore. Un dialogo speciale con la traduttrice e scrittrice romana a cura di Margherita Schirmacher.
Tutti gli incontri si possono seguire sul canale fb urly.it/3c4wd e su youtube urly.it/3c4wr

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA