Haruki Murakami dona all'Università di Tokyo la sua raccolta di 10 mila vinili

Domenica 11 Novembre 2018
Oltre all'archivio letterario, agli autografi e alle bozze dei suoi libri, c'è anche la biblioteca e un'imponente discoteca di circa 10mila vinili. Lo scrittore giapponese Haruki Murakami, 69 anni, acclamato autore di «Norwegian Wood» e da tempo candidato al Nobel, donerà il suo archivio privato all'Università Waseda di Tokyo, la stessa in cui ha studiato. «Spero che questo materiale possa essere di aiuto a chi studia il mio lavoro - ha spiegato Murakami - Non ho figli e non voglio che le mie carte vadano perse o disperse quando morirò». Una prima parte dell'archivio sarà aperta alla consultazione nel 2019.

«Sono circa 40 anni che scrivo e ho accumulato una grande quantità di manoscritti, documenti, ritagli di giornale che non ho più la possibilità di custodire nè in casa nè in ufficio», ha spiegato lo scrittore il cui romanzo più recente uscito in italiano da Einaudi è «L'assassinio del Commendatore». Nell'archivio anche l'autografo di «Norwegian Wood», il primo bestseller uscito nel 1987, scritto su alcuni quaderni mentre viaggiava in Europa, tutti i materiali degli altri romanzi pubblicati, bozze di racconti e le sue traduzioni in giapponese di autori americani amati, come Raymond Carver, J.D. Salinger e Francis Scott Fitzgerald.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma