"La dolce Vitti": in mostra tutta la carriera di Monica, dagli esordi al successo con Antonioni e Sordi

Mercoledì 7 Marzo 2018 di Valentina Venturi
Uno scatto della mostra La dolce Vitti (foto Davide Fracassi/Agenzia Toiati)

«Verità e sincerità sono sempre state le mie due mete». Già all'epoca in cui studiava all'Accademia d'arte Drammatica Silvio D'Amico nel 1949 (dove era entrata al secondo tentativo), Monica Vitti parlava di sé e mostrava una consapevolezza rara di ciò che avrebbe voluto trasmettere attraverso la recitazione. E tra teatro, doppiaggio, cinema comico e drammatico e televisione, ha sempre raccontato se stessa con onestà.

 

La mostra fotografica e multimediale "La dolce Vitti", allestita fino al 10 giugno presso il Teatro dei Dioscuri al Quirinale descrive questo suo modus vivend,i attraverso fotografie provenienti da archivi pubblici e privati, installazioni video e audio, filmati d'archivio e brani autobiografici, testimonianze e proiezioni di film. Ideata e realizzata da Istituto Luce Cinecittà, "La dolce Vitti" è curata da Nevio De Pascalis, Marco Dionisi e Stefano Stefanutto Rosa e racconta i suoi 40 anni di spettacolo, seguendo un fil rouge cronologico e insieme tematico. 
 

 

Maria Luisa Ceciarelli, questo il suo vero nome, in Accademia ha come maestro Sergio Tofano che riconosce immediatamente le sue doti comiche e la spinge a cambiare nome. «A testimonianza - precisa il curatore Marco Dionisi - abbiamo scovato ed esposto il referto medico che attesta la sua particolarità vocale e la rara locandina del Teatro Tenda in cui da Ceciarelli diventa Vitti quando partecipa all'omaggio a De Filippo. Un'attrice unica, fuori dagli stereotipi e dai canoni di bellezza dell'epoca». 

70 fotografie e diversi audio arricchiscono l'esposizione in cui la voce, così odiata all'inizio ma ben presto uno dei suoi tratti contraddistintivi, seguono diverse tappe: il Teatro, il Doppiaggio, Michelangelo Antonioni, il Cinema Comico, l'evoluzione della Vitti in autrice e la Tv.

Alla mostra viene abbinata la proiezione di suoi film: "L'avventura" di Michelangelo Antonioni, "La ragazza con la pistola" di Mario Monicelli, "Dramma della gelosia" di Ettore Scola, "Teresa la ladra" di Carlo Di Palma e "Flirt" di Roberto Russo.

"La dolce Vitti"
dall'8 marzo al 10 giugno
Teatro dei Dioscuri al Quirinale
via Piacenza 1
www.cinecitta.com 

 

Ultimo aggiornamento: 21 Marzo, 16:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Basta con l'oltraggio ultrà al centro di Roma

di Alvaro Moretti