L'allarme di Bolle: «L'Italia non sostiene la cultura»

Sabato 18 Maggio 2019
Roberto Bolle
1
«Non c'è la volontà politica di sostenere la cultura nel nostro Paese, ed è un peccato perché in questo campo ci sono delle eccellenze che rischiano di chiudere e che fanno parte del nostro dna».

Parola di Roberto Bolle, una delle étoile più apprezzate al mondo. «È un discorso che riguarda tutte le arti - ha detto Bolle intervenendo nel popolare quartiere di Forcella, a Napoli, dove ha incontrato i ragazzi - ma io posso parlare in particolare della danza e qui in pochi anni abbiamo assistito alla chiusura di due compagnie. Gli enti lirici in Italia - ha proseguito il primo ballerino della Scala di Milano - hanno grande difficoltà e sono a rischio chiusura e chissà quanto ancora resisteranno. Personalmente - ha concluso - avverto la responsabilità di dover fare delle battaglie come questa che ritengo giuste»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma