La HarperCollins apre ai ragazzi tra opere straniere e italiane

Venerdì 8 Febbraio 2019
La copertina di
HarperCollins Italia entra nel settore libri per bambini e ragazzi con una serie di pubblicazioni che spaziano dai grandi scrittori in lingua inglese a nuove opere di autori italiani, senza dimenticare alcuni libri-evento come il libro di Paul McCartney “Che storia, nonno!”. Il piano editoriale prevede nel primo anno la pubblicazione di 25 titoli per ragazzi dagli 0 ai 13 anni, con l’obiettivo però di arrivare a un centinaio di novità all’anno. Si va da “Bloom”, di Kyo Maclear, con le illustrazioni di Julie Morstad, che racconta la storia della stilista Elsa Schiapparelli, a “Gli altri”, primo romanzo della trilogia “I segreti dei Greystone” di Margaret Peterson Haddix che godrà di un importante lancio in contemporanea a livello internazionale in vista dell’estate, alla pluripremiata Joyce Carol Oates arriverà la storia illustrata “La nuova gattina”.

Fra gli italiani HarperCollins Italia pubblicherà il mese prossimo “Mosche, cavallette, scarafaggi e Premio Nobel” Luigi Garlando, che racconterà la vita di Rita Levi Montalcini vista con gli occhi di un ragazzo. «Si apre una nuova, magnifica, sfida - ha spiegato Laura Donnini, Ad e Publisher di HarperCollins Italia - Nel 2018 HarperCollins Italia è stato l’editore che ha registrato la maggiore crescita del mercato, più che raddoppiando il proprio valore. Per la casa editrice è stato un anno di affermazione e di successo: è sufficiente citare, a questo proposito, l’accoglienza dei lettori verso i libri di Alberto Angela, Wilbur Smith e Marco Bianchi. Cominciare il 2019 entrando nel settore dei libri per ragazzi è un nuovo, importante tassello del radicamento di HarperCollins in Italia e della volontà di continuare a crescere». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Per cena compra il mouse». Strane mamme su WhatsApp

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma