Giorno della Memoria: in programma mostre, concerti, maratone e viaggi ad Auschwitz per non dimenticare

Giovedì 10 Gennaio 2019 di Francesca Nunberg
«#weremember deve diventare l’hashtag più popolare nel Giorno della memoria - ha detto Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane, presentando a Palazzo Chigi il programma delle iniziative che si svolgeranno fino alla fine del mese - L’iniziativa principale sarà il concerto Libero è il mio canto - Musiche di donne deportate il 16 gennaio all’Auditorium Parco della Musica, in cui saranno le madri, le mogli, le sorelle a intonare un canto universale». Grazie al progetto ideato da Viviana Kasam e Marilena Citelli e al lavoro di ricerca del maestro Francesco Lotoro, saranno eseguiti 18 brani creati da compositrici non solo nei lager tedeschi ma anche nei gulag sovietici e nei campi di lavoro: canti d’amore, incitazioni alla resistenza, denunce di crudeltà, ninne nanne, parodie di celebri canzonette, tra cui Mamma, son tanto felice, che veniva cantata in polacco ad Auschwitz, con parole struggenti composte per l’occasione. A cantare sarà Cristina Zavalloni, la voce narrante quelal di Paola Pitagora.

I ragazzi saranno come ogni anno protagonisti delle iniziative del Giorno dedicato al ricordo della Shoah. Un gruppo di studenti italiani è in partenza per il Viaggio della memoria che li porterà il 20 e 21 gennaio a visitare il ghetto di Cracovia e il lager di Auschwitz con il Ministro dell’istruzione Bussetti. Il 24 gennaio al Quirinale verranno premiati gli alunni che hanno partecipato al concorso Miur-Ucei
I giovani ricordano la Shoah (i lavori più belli in mostra a Palermo dal 28). Tra le mostre da segnalare quella che aprirà il 27 gennaio alla Casina dei Vallati a Roma Solo il dovere oltre il dovere. La diplomazia italiana di fronte alla persecuzione degli ebrei 1938-1943, con casi di solidarietà nei confronti delle vittime e altri invece di condivisione del razzismo antiebraico del regime. Da non perdere la mostra veneziana già aperta a Ca’ Foscari, Shoah - L’infanzia rubata. Il tema è stato scelto perché nel 2019 si celebrano i 30 anni della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia ed è centrata sulla figura del pedagogo polacco Janusz Korczak si contrappose all’orrore e diventò il punto di riferimento per i redattori della Convenzione.

Il 17 gennaio alle Scuderie di Palazzo Moroni a Padova apre
La scelta dei carabinieri contro la Shoah sui militari dell'Arma che decisero di non chinare la testa davanti al nazifascismo e subirono la stessa sorte degli ebrei deportati e uccisi. Al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano il 27 Serata in ricordo di Primo Levi nel centenario della sua nascita (e la presidente Ucei ricorda che a febbraio ci sarà anche il centenario di Tullia Zevi). Quest’anno, infine, si svolgerà a Torino il 27 gennaio la terza edizione della corsa non competitiva Run for Mem organizzata dall’Ucei. Alla maratona che partirà da piazza Madama Cristina alle 10.30 parteciperà Shaul Ladany, podista campione olimpionico sopravvissuto alla Shoah e sopravvissuto alle Olimpiadi di Monaco. In maglietta e calzoncini ci saranno anche Luciana Littizzetto e Luca Argentero. Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 14:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma