Andrea Ballarini, giornalista del “Foglio” morto a 57 anni

Lunedì 25 Febbraio 2019
È morto a Roma a 57 anni lo scrittore e giornalista Andrea Ballarini, collaboratore del giornale Il Foglio, autore delle rubriche Manuale di conversazione e Shottini. Dal 2014 era il direttore artistico del BeaCafé, un caffè letterario tra Monteverde vecchio e Trastevere, quartiere in cui viveva dal 2001. Nato a Milano il 13 agosto 1961, dopo gli studi universitari, nel 1989 Ballarini ha iniziato la carriera di copywriter per varie agenzie di pubblicità internazionali e poi come freelance, approdando infine alla narrativa. Nel 2003 appare per Lupetti Editori di Comunicazione di Milano il suo primo romanzo Giallo Viola - Casanova, il cinema e l'amore. Nel 2009 pubblica con Del Vecchio Editore il romanzo ambientato nel mondo della Commedia dell'arte del Seicento Il trionfo dell'asino, seguito, nel 2012, da Il male degli ardenti. È autore anche di due saggi umoristici: Fenomenologia del cialtrone. Come riconoscere i buoni a nulla capaci di tutto (Laterza, 2013) e Come difendersi dalla suocera… evitando condanne penali (Armenia, 2013). Dal febbraio 2010 sul sito de Il Foglio ogni venerdì scriveva Manuale di conversazione - Come fare bella figura in salotto senza necessariamente sapere quel che si dice, una rubrica dedicata ai luoghi comuni. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma