L'Aie contro la nuova Legge sul libro: «A pagare saranno i lettori e le famiglie»

Mercoledì 29 Gennaio 2020
L'Aie contro la nuova Legge sul libro: «A pagare saranno i lettori e le famiglie»
«Di fronte all'approvazione della legge sul libro da parte della Commissione Cultura del Senato, l'Associazione Italiana Editori (Aie), associazione rappresentativa degli editori italiani grandi e piccoli, con tutta l'editoria
scolastica, universitaria e professionale e l'80% dell'editoria di varia esprime preoccupazione per il possibile grave impatto che questa avrà sul mercato e su tutti gli operatori». Lo afferma in una nota il presidente dell'Aie, Ricardo Franco Levi commentando l'approvazione in commissione Cultura del Senato della proposta di legge sulla promozione della lettura.

La pirateria sottrae al mondo del libro 528 milioni l'anno

L'Aie è schierata da tempo contro la norma del provvedimento che abbassa dal 15% al 5% il limite massimo dello
sconto applicabile all'acquisto di libri. «Drasticamente riducendo lo spazio di manovra sul prezzo dei
libri a disposizione dei punti vendita - conclude Levi - a pagare saranno principalmente i lettori e le famiglie».

Franceschini: «Nel 2023 l’Italia sarà il paese ospite alla Buchmesse»

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani