Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Tinto Brass, il regista vive con 30mila euro l'anno

Tinto Brass, il regista vive con 30mila euro l'anno
di Giuseppe Pietrobelli
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 9 Maggio 2018, 09:16 - Ultimo aggiornamento: 16:16

VENEZIA - Tinto Brass, dopo aver compiuto 85 anni a marzo, si trova al centro di una disputa familiare che ha visto il giudice romano Simona Santaroni nominare un amministratore di sostegno che si occupi dei suoi affari economici e patrimoniali.

LEGGI ANCHE Alvaro Vitali: «Ho finito i soldi, non lavoro più come prima»

Il magistrato non ha trovato di meglio che assegnare tale incarico a Caterina Varzi che con il regista del film erotico italiano ha convolato a nozze lo scorso anno, un avvenimento della sua vita che ha sconvolto gli equilibri con i figli.





Ed è proprio la paura che il patrimonio di Tinto (nato a Milano, di origini goriziane, ma trapiantato a Venezia ed ora residente a Roma) venga compromesso ad aver dato il via all'offensiva giudiziaria.

GUARDA ANCHE Barbara Bouchet: «Dopo una vita di lavoro, ecco quanto prendo di pensione»

«Ma quale patrimonio. Tinto vive a Roma in una casa di proprietà, ma come cespiti ha solo una modesta pensione e i diritti d'autore» spiega il suo difensore, l'avvocato bolognese Rita Rossi, mostrando che il famoso regista ha un reddito annuo di 30mila euro lordi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA