"The Rock" si confessa: «Ho sofferto tanto di depressione che ho rischiato il suicidio»

"The Rock" si confessa: «Ho sofferto tanto di depressione che ho rischiato il suicidio»
di Anna Guaita
2 Minuti di Lettura
Lunedì 2 Aprile 2018, 23:02 - Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 10:48

NEW YORK – La depressione non discrimina. Ne è testimone Dwayne "The Rock" Johnson, l’attore più pagato di Hollywood, nonché “uomo più sexy del mondo” secondo quanto sentenzia la rivista People. Il 45enne ex campione di wrestling, e star cinematografica di primissima grandezza, ha raccontato in una intervista al quotidiano britannico Daily Express di aver sofferto vare volte di depressione, e di aver anche rischiato di sviluppare «tendenze suicide».

 
The Rock fa risalire la sua malattia al trauma di aver visto a soli 15 anni sua madre tentare il suicidio. Madre e figlio erano in automobile sull’autostrada vicino a Nashville, quando lei «uscì dall’auto e si mise a camminare in mezzo al traffico». Mentre camion e automobili sterzavano febbrilmente per evitare di colpirla, il ragazzo riuscì ad afferrarla e portarla al sicuro sul bordo erboso dell’autostrada. La mamma a tutt’oggi non ricorda quel gesto. Ma per Dwayne è stato uno choc esistenziale.

Come ha raccontato, nella sua vita ha attraversato vari momenti di depressione, e in particolare nel 1995 il peggiore di tutti, quando non riusciva a fare nulla, non riusciva ad andare da nessuna parte e passava tutto il tempo a piangere. In quell’anno Dwayne era stato licenziato dalla squadra di football per cui giocava in Canada, ed era stato lasciato dalla sua ragazza: «Fu il periodo in assoluto più brutto della mia vita» ha raccontato nell’intervista.

The Rock è poi diventato uno dei più importanti e famosi wrestler, e dal ring è  passato al cinema. Ma non dimentica, e dimostra spesso particolare comprensione verso i suoi fans, quando gli raccontano le loro difficoltà.

opo l’intervista, Dwayne ha ricevuto molte testimonianze di simpatia via twitter. Ha risposto ringraziando tutti, e ha spiegato: «La depressione non discrimina. Ho impiegato tanto tempo a capire che a chiave è di non aver paura di aprirsi. Specialmente noi uomini, che abbiamo la tendenza a tenerci tutto dentro. Non siete soli».
​                                                                                                                                                                                                      

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA