Suburra, l'avvocato di Carminati: «Amendola è troppo becero per interpretarlo»

Martedì 13 Ottobre 2015
6
«Ho chiesto scherzando a De Cataldo che un giorno dovrà pagarci i diritti d'autore. So che il personaggio Samurai dovrebbe rievocare la figura di Carminati. La scelta di Amendola però non mi sembra azzeccata».



È quanto afferma l'avvocato Giosuè Naso, difensore di Massimo Carminati, in una intervista a Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli studi Niccolò Cusano, in merito al film "Suburra". «Amendola - afferma Naso - è immediato, un po' grezzo, un po' greve. Carminati è più raffinato, più meditato, più fine, anche fisicamente. Da ragazzo era molto bello. Nell'interpretarlo avrei visto bene un Kim Rossi Stuart. Amendola nelle interpretazioni che va a fare è sempre un pò becero. Non credo però che un filmetto come Suburra possa influenzare i giudici nel processo. Non ho alcuna preoccupazione di tal genere. In aula comunque riusciremo a far cadere l'accusa di mafia». Ultimo aggiornamento: 20:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma