“West Side Story" regia di Spielberg: Manhattan diventa un set Anni '60

Mercoledì 31 Luglio 2019
Steven Spielberg
A New York è febbre da West Side Story. In questi giorni, infatti, la città sta facendo un tuffo negli anni ‘60 sui luoghi resi celebri dal famoso film diretto all’epoca da Jerome Robbins e Robert Wise. Il ciak è ora per il remake, questa volta per la regia di Steven Spielberg. L’uscita è prevista per la fine del 2020.

Secondo quanto scrive Gothamist, le riprese del film a Manhattan sono sotto “San Juan Hill”, dal nome del quartiere nell’Upper East Side dove fu girato il primo film e che ora corrisponde all’area intorno a Lincoln Square, non lontano dal Metropolitan Opera. Spielberg ha mantenuto alcuni dei luoghi della pellicola originale come East 131st Street con la scena America, West 107th Street, dove è stata filmata “Maria”, St. Nicholas Avenue, tra la 111/a e 113/a ad Harlem. Alcune scene sono state girate anche in Queens e a Brooklyn. Sempre secondo Gothamist, in alcune strade sono state viste macchine vintage, proprio come negli anni ‘60. La storia, una sorta di Romeo e Giulietta dell’epoca contemporanea, è quella dell’amore contrastato di due ragazzi appartenenti a due mondi diversi. Lei, Maria, sorella del capobanda dei portoricani Sharks (Squali), e lui, Tony, ex-componente pentito, della banda rivale dei newyorkesi anglosassoni Jets.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma