Sognando a New York - In The Heights: «Dal Black Lives Matter alle lotte del movimento LGBTQ+. Sognare il cambiamento a tempo di musica»

Video
Lunedì 19 Luglio 2021, 15:51

Dal creatore di “Hamilton” e il regista di “Crazy & Rich” arriva al cinema dal 22 luglio, distribuito da Warner Bros. Italia: “Sognando a New York - In the Heights”, ritratto di un quartiere crocevia di culture, in continua evoluzione come la città che non dorme mai. Riflesso di una profonda differenza culturale tra Italia e Stati Uniti, in merito alla velocità di evoluzione, e l’approccio al cambiamento, abbiamo parlato con il cast di questi due ritmi diversi. Per Jimmy Smits, attore di Star Wars, e uno dei protagonisti del film: «New York è una città che cambia rapidamente, ma la Pandemia ci ha costretto tutti non solo a fare i conti con i gravi problemi di salute che ha comportato, ma anche con noi stessi, dandoci il tempo di contemplare diversi aspetti sociali. L’immigrazione a livello mondiale. Il Black Lives Matter e il movimento LGBTQ+ . Nel film parliamo di un quartiere, che riflette il mondo, ma tutti quei temi che sono universali, e sono consegnati attraverso, la musica. Attraverso il musical con gioia e positività». (Servizio a cura di Eva Carducci)

© RIPRODUZIONE RISERVATA