ULTIMA ORA

Ron Jeremy, altre 20 accuse per il re del porno: ora rischia 250 anni di carcere. Tra le vittime anche una 15enne

Martedì 1 Settembre 2020
Ron Jeremy, altre 20 accuse per il re del porno: ora rischia 250 anni di carcere. Tra le vittime anche una 15enne

«Atti osceni, stupro e penetrazione forzata con l'uso di un oggetto estraneo». Non si placano le accuse per il re del porno Ron Jeremy. Dopo che a giugno 4 donne avevano dichiarato di aver subito violenza sessuale da parte del pornoattore, il pubblico ministero ha annunciato altre 20 accuse contro di lui da parte di 13 donne aggredite sessualmente dal 2004. Secondo la Cnn, tra le vittime ci sarebbe anche una ragazza che all'epoca dei fatti, parliamo del 2004, aveva 15 anni. L'attore, soprannominato "il porcospino"  perché una volta si è definito: “Basso, grasso e peloso”, ora rischia fino a 250 anni di prigione se giudicato colpevole di tutti i capi d'accusa.  

Il re dei film porno arrestato per stupro: quattro donne accusano Ron Jeremy, rischia l'ergastolo La parodia di Maradona Foto
 


Jeremy sui suoi profili social si è dichiarato non colpevole e ora è rinchiuso nel carcere di Los Angeles in attesa della prossima udienza che si terrà il 28 ottobre. La sua cauzione è fissata a 6.6milioni di dollari. Ron Jeremy, che oggi ha 67 anni, è entrato nel Guinness dei primati come attore con il più alto numero di presenze nei film per adulti, con oltre 2.200 film alle spalle. La notizia del suo arresto ha avuto un enorme eco non solo negli Usa dove il nome dell'attore, star del periodo d'oro del porno narrato nella serie The Deuce con Maggie Gyllenhall che ha preceduto il boom delle luci rosse on line,  è subito salito in testa alle classifiche delle ricerche on line e dei post sui social. 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA