Robin Williams, ecco il testamento:
scoperta choc per moglie e figli

Robin Williams, ecco il testamento: scoperta choc per moglie e figli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Aprile 2015, 20:23 - Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 15:32

I diritti d'immagine di Robin Williams saranno off limits per i prossimi 25 anni. Secondo quanto Scrive Hollywood Reporter, l'attore morto suicida lo scorso agosto ha infatti disposto un lascito solidale ad una fondazione creata dai suoi stessi legali, la Windfall Foundation, che gestira' l'uso dei diritti d'immagine fino all'11 agosto del 2039. Cio' vuol dire che nessuna immagine di Williams potra' comparire in film o pubblicita'.


È un caso senza precendenti e che in un certo senso affronta anche il problema l'Irs (Internal Revenue Service, equivalente Agenzia delle Entrate) pronta a reclamare eventuali pagamenti milionari in tassazione. Ancora secondo Hollywood reporter, se infatti la Windfall Foundation non puo' essere soggetta e detrazioni fiscali, i proventi per i diritti d'immagine saranno distribuiti ad organizzazioni di beneficenza, tra cui Medici senza frontiere. Proprio in questi giorni, inoltre, e' in corso una battaglia tra l'ultima moglie dell'attore Susan Schneider e i figli nati dal precedente matrimonio. Secondo il testamento di Williams, i suoi abiti, premi e altri oggetti personali devono andare ai figli, mentre la vedova sostiene che gli oggetti conservati nella sua abitazione le spettano di diritto.

«Ci sembra davvero una bella notizia questa che arriva dagli Stati Uniti. Un attore amatissimo come Robin Williams ha deciso di mettere a disposizione di chi ha più bisogno la propria notorietà, dando valore a un bene immateriale e legato al successo e all'affetto del pubblico come la propria immagine», commenta Rossano Bartoli, portavoce del Comitato Testamento Solidale. Un caso eccezionale che si va ad aggiungere al gesto che anche tanti italiani hanno deciso di compiere donando con i propri testamenti somme contenute, ma fondamentali. «I lasciti solidali infatti, anche i più piccoli, che silenziosamente arrivano da persone comuni, danno forza al lavoro delle nostre organizzazioni, impegnate nelle più importanti cause umanitarie, sociali e mediche in Italia», aggiunge Bartoli. Negli ultimi 10 anni, infatti, è cresciuto del 10% il numero degli italiani che inseriscono il lascito solidale nelle loro ultime volontà. A donare sono soprattutto donne, in oltre il 60% dei casi. È quanto rivela un sondaggio sulle tendenze del lascito testamentario in Italia, effettuato su un campione di 700 notai dal Comitato Testamento Solidale, in collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato.