Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Addio a Margarita Lozano, l'attrice spagnola amata dai registi italiani

Margarita Lozano ne "Il caso Moro"
3 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Febbraio 2022, 11:25

E' morta a 91 anni Margarita Lozano, attrice spagnola che interpretò diversi ruoli in numerosi film italiani a partire dagli anni '60 in film di registi italiani, da Sergio Leone a Paolo Virzì. Lo riportano l'agenzia di stampa Efe ed altri media spagnoli, affermando che l'artista si è spenta nella notte a Puntas de Calnegre (Murcia), dove viveva da tempo. Nata a Tetuán nel 1931, Lozano intraprese la propria carriera nel cinema negli anni '50. All'inizio del decennio successivo, lavorò con il regista spagnolo Luis Bu¤uel nel film Viridiana (1961).

Monica Vitti, l'addio alla "sua" Roma: Camera ardente in Campidoglio, oggi il funerale a piazza del Popolo

Nel 1964 interpretò Consuelo Baxter in Per un pugno di dollari di Sergio Leone. Risale al 1969 la sua collaborazione con Pier Paolo Pasolini, per il quale recitò in Porcile. Tinto Brass (La vacanza) , Nanni Moretti (La messa è finita), i fratelli Taviani (Kaos, La notte di San Lorenzo, Good morning Babilonia, Il sole anche di notte) e Paolo Virzì (N - sono altri registi italiani con cui ha lavorato Lozano, celebrata in patria come «un'icona» del cinema del secolo XX.

«Margarita Lozano ha lasciato un segno molto profondo sia nel cinema sia nel teatro, recitando agli ordini dei migliori registi dell'epoca come Luis Bu¤uel, Paolo Pasolini o Mario Camus, tra gli altri»: è così che l'attrice viene ricordata a Lorca (Murcia), la sua cittadina d'origine. Figlia di un militare destinato al protettorato spagnolo in Marocco, l'interprete si trasferì a 19 anni a Madrid: fu lì che si avvicinò al mondo della recitazione. A lanciarla in Italia fu il produttore Carlo Ponti, ricordano le sue biografie. Oltre agli anni '60, è quello degli anni '80 il decennio in cui più si legò al «Bel Paese», in particolare per i ruoli interpretati in film dei fratelli Taviani (La notte di San Lorenzo, Kaos, Good Morning Babilonia). L'ultima apparizione cinematografica inserita nella sua filmografia è quella di N (Io e Napoleone) di Paolo Virzì, nel 2006. Come ricorda l'agenzia Efe, Lozano chiuse la propria carriera tra il 2005 e il 2007 con un ruolo in una versione di La casa di Bernarda Alba, opera teatrale di Federico Garca Lorca. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA