Morta l'attrice giapponese Machiko Kyo, leggendaria star di “Rashomon” di Kurosawa

Giovedì 16 Maggio 2019
L'attrice giapponese Machiko Kyo, star di leggendari registi nipponici del secondo dopoguerra come Akira Kurosawa e Teinosuke Kinugasa è morta in un ospedale di Tokyo all'età di 95 anni per uno scompenso cardiaco. L'attrice è stata la prima grande diva cinematografica del paese del Sol Levante per tutti gli anni '50, sia dei film in costume che in quelli di ambiente contemporaneo. Ha interpretato due dei più noti film giapponesi del XX secolo: «Rashomon» (1950) di Kurosawa, come figura femminile principale vestendo i panni della moglie del samurai (la pellicola presentata al Festival di Venezia vinse il Leone d'Oro al miglior film), e «I racconti della luna pallida d'agosto» (1953) di Mizoguchi, dove è una principessa fantasma. Nel 1957 ottenne una nomination per il Golden Globe per la sua unica interpretazione in un film non giapponese, «La casa da tè alla luna d'agosto» (1956), di Daniel Mann, con Marlon Brando e Glenn Ford. In seguito Machiko Kyò continuò a recitare in produzioni di teatro tradizionale giapponese diventando la massima celebrità del genere. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma