Lillo nel film “Modalità aereo” di Brizzi:
«Sono un poveraccio che pulisce bagni»

Lillo
2 Minuti di Lettura
Martedì 11 Dicembre 2018, 19:03

«Un poveraccio» che grazie a un cellulare si ritrova «a vivere la vita di un altro». È il ruolo di Lillo, al secolo Pasquale Lillo Petrolo, nel nuovo film di Fausto Brizzi, “Modalità aereo”, annunciato in sala il 21 febbraio, prodotto da Eliseo Cinema con Rai Cinema e distribuito da 01. Con Lillo nel cast anche Paolo Ruffini, Violante Placido, Dino Abbrescia e Caterina Guzzanti. «È una storia molto bella: il film», scritto dallo stesso Brizzi con Ruffini ed Herbert Simone Paragnani, «immagina quello che può succedere se il cellulare di una persona finisce nelle mani di un altro. Io - spiega Lillo - interpreto la parte di un poveraccio che pulisce i bagni dell’aeroporto e che per 14 ore, ovvero il tempo un volo da Roma all’Australia, si ritrova con lo smartphone di un altro, ricchissimo e affermato imprenditore (Ruffini). Per tutto quel tempo faccio la sua vita, perché ho le sue password, la posta, i social, l’accesso in banca... È una cosa studiata, che potrebbe accadere davvero».

Il film uscirà a poco più di un anno dallo scandalo che travolse Brizzi per presunte molestie, dal quale Petrolo lo ha sempre difeso. «Conosco bene Fausto - dice l’attore - Sicuramente in un periodo della sua vita ha fatto il farfallino, ma mai ha ricattato né forzato nessuna. Ripeto, lo conosco, lo so. E infatti si è indagato ed è uscito fuori. Sì - risponde - questo film ha un pò il sapore della rivincita per lui. E in alcuni punti si sente, ci sono cose sue che lo hanno ferito». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA