Le verità nascoste dell'Italia
in 10 documentari sul web

Giovedì 18 Febbraio 2021 di Gloria Satta
Una scena del documentario "One More Jump" di Emanuele Gerosa

Le verità nascoste dell’Italia in 10 documentari d’autore: parte venerdi 19 febbraio on line la rassegna ”A tutto schermo” organizzata dalla Rete degli Spettatori che, in dieci anni di attività, ha sempre avuto come missione la valorizzazione del cinema indipendente e del documentario, una forma narrativa sempre più apprezzata dal pubblico e utilizzata dai registi. Ora, in una stagione particolarmente difficile per il cinema, ha avviato una collaborazione con Mymovies che fino al 18 aprile ospiterà on demand i documentari selezionati da Paola Casella, Fabrizio Grosoli, Valerio Jalongo ed Emanuele Rauco  (https://www.mymovies.it/ondemand/a-tutto-schermo/).                                                                                     VARIETA' E BELLEZZA. «Sono stati scelti per illustrare la varietà, la profondità e la bellezza degli approcci che i cineasti italiani hanno nei confronti del cinema del reale e del cinema stesso», spiegano i promotori dell’iniziativa. «Negli anni passati erano state coinvolte almeno 150 sale, quest'anno ne erano previste 50-60», aggiunge Jalongo, «speriamo vivamente che questi film possano fare anche dei ritorni nei cinema».
Numerosi sono gli spunti nelle opere della rassegna. ”Never Whistle Alone - La bufera” di Marco Ferrari racconta l'esperienza di alcuni Whistleblower. ”In un futuro aprile” di Federico Savonitto e Francesco Costabile ricostruisce il periodo in cui Pier Paolo Pasolini visse a Casarsa, in Friuli.                                        FELLINI ESOTERICO. ”Fellini degli spiriti” approfondisce un aspetto poco esplorato nella vita e l’arte del maestro di Rimini: il suo rapporto con l'esoterico. ”Questo è mio fratello” di Marco Leopardi è un atto d'amore nei confronti della malattia di un fratello. ”Corleone” di Mosco Boucault prova a raccontare la mafia dall'interno. ”Pino, vita accidentale di un anarchico” di Claudia Cipriani riaccende i riflettori sulla vicenda della morte di Pinelli affrontato dal punto di vista delle sue figlie. ”Res creata” di Alessandro Cattaneo analizza il tragico momento in cui l'uomo si è staccato dalla natura.
EVENTI SPECIALI. Sono in programma anche tre eventi speciali: ”Parola d’onore” di Sophia Luvarà (dal 26 febbraio al 7 marzo), La rivoluzione siamo noi di Ilaria Freccia (dal 21 al 25 marzo), ”One More Jump” di Emanuele Gerosa (dal 14 al 18 aprile). Info: https://www.retedeglispettatori.it/selezione/a-tutto-schermo-2021/

© RIPRODUZIONE RISERVATA