Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Jessica Chastain sposa il conte italiano: da Anne Hathaway ad Emily Blunt: ecco chi c'era e chi ha datto buca

Anne Hathaway, amica della sposa
di Elena Filini
2 Minuti di Lettura
Domenica 11 Giugno 2017, 10:18 - Ultimo aggiornamento: 23:02

CARBONERA - Divina. In abito bianco perla con lunghissimo strascico e cristalli swarosky lungo il corpino, la gonna e sui rossi capelli intrecciati in un raccolto di regale eleganza. Jessica Chastain era la principessa delle favole, meravigliosa nel suo abito e nel suo sorriso. La diva hollywoodiana ha avuto il suo happy end: e il principe azzurro si chiama Gianluca Passi conte di Preposulo ha gli occhi blu e ricci capelli neri, non indossa né smoking né tight ma un sobrio completo.


Jess incede sulle note barocche degli archi. Accanto a sé ha la madre Jerry, il patrigno, i fratelli minori e una delle amiche del cuore. È Anne Hathaway, pluripremiata attrice hollywoodiana, sua partner in Interstellar, giunta in laguna con il marito Adam Shulman già per il party di venerdì notte. Anne si nasconde dietro gli occhiali scuri da gatta: è bella e semplice. E osa un dresscode rosso fucsia di stile un po' country con collana di turchesi. Accanto a lei l'amica e collega Emily Blunt, con cui ha recitato nel film Il Diavolo veste Prada. Raggiante con spallina e fantasia nei toni del bianco nero e azzurro è Roberta Armani, che di queste nozze è stata in qualche modo Cupido. L'attrice e il rampollo si sono proprio conosciuti nel backstage di una sfilata di re Giorgio, per il quale Gianluca ha lavorato come pr. Ma l'elenco dei vip includeva anche Bianca Brandolini D'Adda con la coda da monella, i figli di Remo Ruffini, patron di Moncler. Poi la blogger Valentina Micchetti, lo chef Davide Oldani e la nobiltà e alta finanza nordestine.  Pur inseriti con cifre dorate sul carnet i nomi di Al Pacino e Tom Cruise, alla fine a villa Passi non si sono visti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA