NETFLIX

Gwyneth Paltrow riduce i suoi impegni sul set: «Non amo più recitare»

Giovedì 10 Dicembre 2020
1
Gwynwth Paltrow: «Non amo più recitare»

Gwyneth Paltrow riduce i suoi impegni cinematografici dopo aver capito che «non ama così tanto recitare». Le uniche apparizioni sul grande schermo dell'attrice negli ultimi cinque anni sono state quelle nei panni di Virginia 'Pepper' Potts in tre film Marvel ('Spider-Man: Homecoming' nel 2017, 'Avengers: Infinity War' nel 2018 e 'Avengers: Endgamè nel 2019).

Paltrow ha confessato di aver perso la strada dopo aver vinto l'Oscar come migliore attrice per il film Shakespeare in Love nel 1999: «Parte della bellezza della recitazione è svanita» a causa dell'intensa attenzione pubblica. Poi, la crisi definitiva è arrivata col movimento 'me too': lei che aveva lavorato a lungo con la Miramax di Harvey Weinstein («un capo davvero brutale»), si è chiesta «se questa fosse davvero la mia vocazione».

Cameron Diaz e il ritiro dalle scene: «Finalmente pace, ora posso prendermi cura di me»

Il suo ultimo ruolo da protagonista in un lungometraggio è stato al fianco di Johnny Depp in 'Mortdecaì del 2015. Film peraltro considerato un grande flop commerciale e molto poco apprezzato anche dalla critica. Negli ultimi due anni ha recitato anche nelle prime due stagioni della serie Netflix 'The Politician'. Nel frattempo continua ad occuparsi del suo controverso marchio di lifestyle, 'The Goop Lab', dove vende prodotti piuttosto stravaganti, comprese candele che ha pubblicizzato come al profumo della sua vagina o dell'orgasmo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA