Fantastichini, Ozpetek: «Perdo un fratello». Commosso Favino: «Volerti bene è stata la cosa più facile della mia vita»

Ennio Fantastichini Morto, il regista Ozpetek: «Perdo un fratello, la mia mina vagante se n'è andata»
di Simone Pierini
1 Minuto di Lettura
Sabato 1 Dicembre 2018, 21:46 - Ultimo aggiornamento: 23:32

«La mia mina vagante se n'è andata. L'ho amato lo amo lo amerò sempre. Il cinema ha perso un grande attore .. Io ho perso tante cose un amico..un fratello..». Questo, su Twitter, il commosso addio del regista Ferzan Ozpetek a Ennio Fantastichini, scomparso oggi a 63 anni.

LEGGI ANCHE Morto Ennio Fantastichini, aveva 63 anni: il grande attore stroncato dalla leucemia



Diretto dal regista, nel 2007 Fantastichini aveva recitato in 'Saturno Contro'. Ozpetek lo aveva diretto ancora nel 2010 in 'Mine vagantì, film grazie al quale l'attore aveva vinto il David di Donatello come miglior attore non protagonista. 



Non poteva mancare il commovente ricordo di Pierfrancesco Favino, anche lui protagonista con Fantastichini nel film di Ozpetek “Saturno contro”. «Volerti bene è stata la cosa più facile della mia vita. Come se fossi un fratello, come se fossi una famiglia...», ha scritto l'attore romano su Instagram.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA