Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cinema aperti, da Mank a Minari e Nomadland: i film da Oscar che vedremo da lunedì nelle sale

Cinema aperti, da Mank a Minari e Nomadland: i film da Oscar che vedremo da lunedì nelle sale
di Riccardo De Palo
6 Minuti di Lettura
Mercoledì 21 Aprile 2021, 16:57 - Ultimo aggiornamento: 20:15

Nostalgia del cinema? Il futuro confermerà se sarà una vera ripartenza, ma nei fatti lunedì 26 aprile è un giorno chiave per le sale cinematografiche, che riaprono nelle zone gialle (sia pure con modalità di sicurezza particolari, limite di ingressi e due metri di distanza tra gli spettatori. Quali titoli troveremo? Sono circa un centinaio i film pronti per uscire, ma mancano (per ora) alcuni dei più attesi. Il nuovo James Bond, “007 No Time to Die” con Daniel Craig è pronto da due anni e la nuova data di uscita prevista (nelle sale americane) è fissata per il 30 settembre.  “Si vive una volta sola” di Carlo Verdone - ormai vero simbolo del cinema rimasto in silenzio per il Covid - è stato posticipato a lungo nei mesi scorsi, e si attende una data ufficiale di uscita.

Gli spettatori troveranno comunque molti film da Oscar, a cominciare da “Mank” di David Fincher, che racconta la storia di Herman J. Mankiewicz (fratello sceneggiatore del più noto Joseph L. Mankiewicz), interpretato da un magistrale Gary Oldman, alle prese con “Quarto potere”, il film che lanciò l’allora ventiquattrenne Orson Welles (interpretato da Tom Burke) nel firmamento di Hollywood e che si prese gran parte dei meriti. Nove candidatura agli Oscar, comprese quelle per miglior film, regia e attore. Poiché i premi verranno eccezionalmente assegnati il 25 aprile, il giorno prima dell’uscita, si prevede una buona cassa di risonanza per la buona riuscita del film nelle sale.

Oscar 2021: i favoriti, la serata, gli ospiti, le misure di sicurezza. E l'Italia riapre il 26 con i film premiati

Anche “Minari” di Lee Isaac Chung è tra i favoriti agli Oscar, con sei nomination. Prodotto dalla Plan B di Brad Pitt e distribuito in Italia dal 26 aprile da Academy Two, potrebbe fruttare in particolare a Yuh-Jung Youn il premio per la migliore attrice non protagonista. Il cinema coreano sta avendo molto successo all’estero, sull’onda di “Parasite”, e questo nuovo film sta diventando un po’ il simbolo dell’inclusione. Si tratta infatti di una riflessione sull’esperienza personale del regista, figlio di immigrati arrivati negli Usa dalla Corea del Sud e cresciuto in Arkansas; un film che “spezza il cuore” e che incarna la fusione di due mondi. Il film sarà poi, dopo l’uscita nelle sale, nella programmazione di Sky, a partire dal 5 maggio.

Caccia al film perduto di Orson Welles, il Sacro Graal del cinema

“Pieces of a Woman”, diretto da Kornél Mundruczó, è un altro film da non perdere, in arrivo il 5 maggio. Vanessa Kirby interpreta il ruolo di una donna che decide di partorire in casa, assistita dal compagno Sean e da un’ostetrica, ma qualcosa va storto. Un film sui sensi di colpa, sulla libertà individuale, sul senso del lutto e della perdita. Coppa Volpi alla Mostra di Venezia 2020 alla Kirby, ora anche candidata agli Oscar. 

“Nomadland” è un esempio di film da Oscar che arriva nelle sale e anche sulle piattaforme. La pellicola di Chloé Zhao, che sarà su Disney+ dal 20 aprile e che sarà contemporanemente anche al cinema, racconta la storia di Fern (una magistrale Frances McDormand), una donna del Nevada, che decide di tentare la vita on the road, in seguito a un crack economico. Una nomade dei nostri giorni, che racconta dal di dentro le difficoltà e le contraddizioni del sogno americano. La regista, donna e anche di origine cinese, è data per favorita agli Oscar, dove il suo film conta su sei nomination. Sarebbe di certo un bel segnale per la parità di genere, e non solo.

“Nomadland” non sarà l’unico film di grande richiamo ad uscire (almeno in questo periodo iniziale di riaperture) contemporaneamente al cinema e sulle piattaforme. Il 28 maggio uscirà (sale e su Disney+ con accesso vip, ossia con un pagamento extra) “Crudelia”, il film live action Disney, interpretato da Emma Stone ed Emma Thompson e diretto da Craig Gillespie. Il trailer trascina direttamente gli spettatori nelle atmosfere punk rock dell’Inghilterra degli anni Sessanta. 

Uscirà invece il 9 luglio “Black Widow”, il film Marvel in cui Scarlett Johansson riprende il ruolo di Natasha Romanoff -Vedova Nera. Anche questo sarà in contemporanea nelle sale e su Disney+ in modalità “vip”. Natasha dovrà fare i conti con il suo passato di spia e con le relazioni che ha lasciato dietro di sé, molto prima di diventare un Avenger.

“Bad Luck Banging or Loony Porn” è un altro film da non perdere. Diretto da Radu Jude e girato a Bucarest in tempo di Covid (gli attori, come tutti noi, indossano la mascherina), questa produzione romena ha vinto l’Orso d’oro all’ultimo festival di Berlino. Il film racconta la storia di Emi (Katia Pascariu), insegnante di una scuola bene di Bucarest, molto amata e stimata dagli studenti, che si trova dover mettere in discussione tutta a sua vita, perché un video che la ritrae mentre fa sesso spinto con suo marito viene messo in rete. Distribuito da Lucky Red, è già in programmazione per la riapertura delle sale. Date esatte da definire.

La casa di distribuzione “01” vuole portare nelle sale i film protagonisti ai David l'11 maggio, come “Volevo Nascondermi” di Giorgio Diritti con Elio Germano e “I Predatori” di Pietro Castellitto. Forse, a metà maggio, arriverà la prima de “Il Cattivo Poeta” di Gianluca Jodice con Sergio Castellitto nel ruolo di Gabriele D'Annunzio, l'ultimo capitolo dell'horror “Saw”, la commedia “School of mafia” e il nuovo “After”.

Anche “Una donna promettente” (Universal), 5 candidature agli Oscar, dovrebbe uscire nella sale, e c’è molta attesa per il thriller femminile di Emerald Fennell con Carey Mulligan. Dovrebbe uscire infine il 13 maggio con Lucky Red “Maternal” di Maura Delpero, un film mbientato a Buenos Aires in un convento di suore italo-argentino che accoglie ragazze madri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA