Bohemian Rhapsody, nelle sale il film su Freddie Mercury: la storia dei Queen dalle origini

Bohemian Rhapsody, nelle sale il film su Freddie Mercury: la storia dei Queen dalle origini
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Novembre 2018, 13:55

Arriva il 29 novembre nelle sale italiane "Bohemian Rhapsody", il film biopic dedicato all'ascesa di Freddie Mercury e dei Queen. La pellicola, diretta da Bryan Singer -  "I soliti sospetti" e "X Men" - segue i primi quindici anni del celebre gruppo rock, dalla nascita della formazione nel 1970 fino al concerto Live Aid del 1985. Nei panni di Freddie Mercury troviamo Rami Maleek - vincitore di un Emmy per la serie "Mr. Robot" - che ha dichiarato: «Sapevo che i Queen erano un mito e Freddie un'icona e un eroe per tante persone, ma non avevo compreso completamente quanto fosse importante per tanta gente in tutto il mondo».

Quella di realizzare un film sui Queen è un'idea nata nel 2010, sotto la supervisione di Brian May e Roger Taylor, ma il progetto ha impiegato diversi anni per tramutarsi in realtà, a causa di un susseguirsi di imprevisti, intoppi e incomprensioni fra cast, regia e produzione. Alla fine il "Bohemian Rhapsody" è stato realizzato e le dichiarazioni di Rami Maleek sono un assaggio di quello che ci aspetta dal 29 novembre al cinema: «Sono sempre stato un fan della band e di Freddie, ma è stato solo quando mi sono messo a studiare per il ruolo che mi sono reso conto che loro hanno iniziato nei primi anni '70, quando avevano capelli lunghi, unghie laccate di nero e indossavano vestiti provocatorii. Credo che molta gente identifichi Freddie con l'immagine degli ultimi anni, con i capelli corti, i baffi, la canotta e l'atteggiamento machista. È stato incredibile scoprire tutte le sue versioni, così come il suo lato più dolce».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA