Realtà virtuale, la Biennale di Venezia lancia un nuovo bando riservato a cineasti italiani

Lunedì 25 Marzo 2019
Stavolta ci saranno anche gli italiani nell'ambito di Biennale College Cinema - Virtual Reality, il programma che dal 2016 si rivolge a cineasti e creativi per lo sviluppo e la realizzazione di progetti di realtà virtuale e giunto alla quarta edizione. L'annuncio è stato dato dalla Biennale di Venezia che dal 25 marzo fino al 18 maggio lancia sul sito www.labiennale.org, un primo nuovo bando, denominato Biennale College Cinema - Virtual Reality / Italia, dedicato a team composti esclusivamente da un regista e un produttore italiani al primo, secondo o terzo progetto VR, senza limiti di età. Il bando generale, invece, apparirà successivamente a quello italiano, nel corso della 76/a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica 2019.

Per lo spazio italiano saranno selezionati sei progetti di Realtà virtuale, della durata massima di 30 minuti da produrre con un budget di 60.000 euro, che saranno invitati a partecipare a un workshop di sviluppo tenuto in lingua inglese dall'1 al 5 luglio 2019 a Venezia. A seguito del workshop sarà effettuata un'ulteriore selezione di due progetti, che entreranno nella fase successiva unitamente ai dieci progetti selezionati dal bando internazionale, e che prenderanno parte a un ulteriore workshop di sette giorni a Venezia nel gennaio 2020. Fra questi dodici progetti saranno poi selezionati un massimo di tre progetti che accederanno al sostegno della Biennale per la copertura del costo di produzione (che dovrà comunque essere al massimo di 60.000). I progetti così realizzati saranno presentati alla 77/a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2020.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Portami al concerto trap». E la mamma prova a saltare

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma