Ben Affleck cacciato dal casinò di Las Vegas: «Barava al tavolo del blackjack»

Ben Affleck cacciato dal casinò di Las Vegas: «Barava al tavolo del blackjack»
1 Minuto di Lettura
Giovedì 5 Marzo 2015, 12:22 - Ultimo aggiornamento: 12:24

Il casino Hard Rock di Las Vegas ha allontanato Ben Affleck dai tavoli di gioco perché i servizi di sicurezza si erano accorti che il protagonista, regista e attore protagonista di “Argo” contava le carte per poter vincere a blackjack, una tecnica per nulla amata nei casino.

L’attore, appassionato giocatore, era a un tavolo di forti scommesse. Contare le carte è una tecnica che tiene conto di tutte le carte che escono sul tavolo dal gioco per valutare quelle che rimangono nel mazzo e dunque capire se quelle che sono rimaste sono favorevoli al giocatore o al banco. Il sistema non è illegale, ma i casinò si riservano il diritto di decidere se ammettere o espellere un giocatore quando lo “pizzicano”.

Quel che è successo dopo non è chiarissimo. Secondo alcune fonti, Affleck non è stato espulso ma gli è stato chiesto di lasciare il casinò e gli uomini della sicurezza gli hanno detto che «era troppo bravo» per rimanere al tavolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA