Al via BiograFilm Festival
edizione digitale e chiusura dal vivo

Giovedì 4 Giugno 2020 di Gloria Satta
Una scena di
Il cinema riparte dopo la pandemia e il Biografilm Festival, fiore all’occhiello di Bologna e uno degli appuntamenti più attesi per quanto riguarda il cinema della realtà e di fiction, diventa digitale e da domani, 5 giugno fino al 15, si sposterà sulla piattaforma Mymovies: ogni utente, creando un account, può prenotare e vedere un film. Sono già 5000 i biglietti virtuali già prenotati. In cartellone ci sono 41 film, provenienti da 25 Paesi del mondo e l’ianugurazione del Festival è affidata a ”Faith”, diretto dalla regista Valentina Pedicini. Lunedi prossimo, giornata conclusiva in cui verranno consegnati i premi di questa 16ma edizione sotto la direzione di Leena Pasanen, verrà presentato in anteprima mondiale ”Gli anni che cantano” di Filippo Vendemmiati con proiezione dal vivo al Pop Up Cinema Medica Palace. La giuria del Concorso Internazionale di Biografilm 2020, composta da Luca Ragazzi (regista e critico cinematografico), Shelly Silver (artista e videoartista), Martijn te Pas (programmer di festival e esperto di documentari), assegnerà i seguenti premi: Best Film Unipol Award/Biografilm Festival 2020, il premio della giuria al miglior film del Concorso Internazionale e Premio Hera “Nuovi Talenti”/Biografilm Festival 2020, il premio della giuria alla migliore opera prima del Concorso Internazionale.
La giuria del Concorso Biografilm Italia, formata da Roberta Mattei (attrice di cinema e teatro), Cristina Rajola (produttrice di documentari ed esperta di coproduzioni internazionali), Ester Sparatore (artista e documentarista), assegnerà il Best Film Award/Biografilm Italia 2020, premio della giuria al miglior film del Concorso Biografilm Italia. Sarà inoltre consegnato l'Audience Award -Biografilm Festival 2020, il premio del pubblico al miglior film di Biografilm Festival 2020. Il 34 per cento del programma è composto da opere prime e il 39 per cento da film diretti da registe donne.
Per approfondire la visione dei film, sulla piattaforma saranno disponibili interviste con i registi che condivideranno con il pubblico le proprie note di regia: Valentina Pedicini, Mika Kaurismäki, regista di ”Master Cheng”, Rithy Panh, regista di ”Irradiated”, Sophia Luvarà, regista di ”Parola d'onore”, Iryna Tsilyk (”The Earth is Blue as an Orange”), Jørgen Leth (”I Walk”), Francesco Cannavà (”Because of My Body”).
Sky Arte e Sky Cinema sono ancora i Main Media Partner dei BiograFilm festival e Sky Arte trasmetterà in prima tv due documentari presentati alla scorsa edizione del festival: sabato 6 giugno alle 21.15 ”Herzog incontra Gorbaciov” e sabato 3 giugno alle 21.15 ”Pepe Mujica – una vita suprema” diretto da Emir Kusturica.
Tra le chicche di questa edizione digitale del Festival spicca ”Tuttinsieme”, il documentario autobiografico diretto da Marco Simon Puccioni che, dopo il successo di ”Prima di tutto” (menzione speciale ai Nastri d’Argento 2016), torna a raccontare l’esperienza genitoriale sua e del suo compagno grazie alla gestazione per altri.  © RIPRODUZIONE RISERVATA