Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A Bubola, Valeriano e Piccinni il Premio Benedetto Croce

Dacia Maraini. La scrittrice ha coordinato la cerimonia del Premio Benedetto Croce
1 Minuto di Lettura
Domenica 29 Luglio 2018, 18:52
A Pescasseroli (AQ) si è conclusa la XIII edizione del Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce. I vincitori di quest’anno sono, per la sezione narrativa Massimo Bubola con “Ballata senza nome” edizioni Frassinelli, per la saggistica Annacarla Valeriano con “Malacarne” edito da Donzelli e per il giornalismo letterario Flavia Piccinni con il libro “Bellissime” edito da Fandango.

Il Premio alla Memoria di quest’anno andrà allo storico Rosario Villari, scomparso lo scorso anno. A coordinare la cerimonia di premiazione sono stati presenti la scrittrice Dacia Maraini insieme al professore Luca Serianni dell’Accademia della Crusca, entrambi membri della giuria istituzionale del Premio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA