Innova Venture e 200Crowd in partnership per startup e PMI

A CURA DI PIEMME S.p.a Lunedì 14 Gennaio 2019
Il fondo della Regione Lazio, gestito da Lazio Innova, e il portale di equity crowdfunding di Two Hundred siglano un accordo per supportare gli investimenti nelle PMI e startup del Lazio. Genererà nuove forme di raccolta di capitali per diversificare le risorse del venture capital regionale.

Il Fondo di venture capital INNOVA Venture, presentato lo scorso luglio dalla Regione Lazio e finanziato dal POR FESR 2014-2020 con l’obiettivo di sostenere le startup e PMI innovative del territorio, aggiunge ai suoi partner il portale di equity crowdfunding 200Crowd.
Grazie alla convenzione stipulata tra il Fondo e la piattaforma fintech, le aziende interessate ad accedere ai capitali messi a disposizione potranno integrare la propria raccolta anche attraverso una campagna di equity crowdfunding lanciata sul portale.
 
Il Fondo, infatti, investe direttamente nel capitale di rischio delle imprese del Lazio, in qualità di co-investitore, a supporto di investimenti effettuati da soggetti privati e indipendenti. Per accedere ai capitali di INNOVA Venture, quindi, le aziende interessate devono associare altri investimenti di soggetti terzi.
Il Fondo introduce la possibilità di reperire questi capitali aggiuntivi a completamento del round di investimento anche attraverso campagne di equity crowdfunding effettuate su portali convenzionati con INNOVA Venture. Ed è a questo punto del processo che entra in gioco 200Crowd che, grazie alla convenzione, permetterà alle imprese di ottenere supporto nella strutturazione delle campagne e metterà a disposizione il suo network di investitori per portare a termine la raccolta.
 
In base all’accordo, 200Crowd contribuirà con INNOVA Venture alla valutazione e alla definizione del round a sostegno dell’impresa. Un bel vantaggio per le PMI e le startup coinvolte se si considera che 200Crowd è l’unica piattaforma di equity crowdfunding dotata di un algoritmo proprietario, capace di restituire una valutazione oggettiva delle speranze di successo di una campagna.
Il Fondo ha una dotazione di 20 milioni di euro e le operazioni di co-investimento prevedono, per il round iniziale, un minimo di 350mila fino a un massimo di 2 milioni di euro (considerando la somma tra investimenti privati e capitali messi a disposizione da INNOVA Venture) incrementabili con round successivi.
 
Per il direttore generale di Lazio Innova, Andrea Ciampalini, “l’accordo con 200Crowd, una delle piattaforme di equity crowdfunding più attive in Italia, è un’ulteriore dimostrazione del forte interesse degli operatori di mercato verso i nuovi strumenti per il capitale di rischio messi in campo da Lazio Innova per conto della Regione. Il nostro obiettivo è quello di puntare a costruire con determinazione un percorso di crescita comune che permetta al sistema delle startup e delle PMI laziali di avvalersi anche di forme innovative di raccolta del capitale rischio”.
 
Secondo Matteo Masserdotti, co-founder e CEO di Two Hundred, “si tratta di un’opportunità eccezionale per tutte le startup e le PMI innovative del Lazio che hanno un progetto di crescita da realizzare. Il crowdfunding è lo strumento ideale per reperire capitali a beneficio delle imprese e noi di Two Hundred abbiamo le competenze, la tecnologia e il network di investitori necessari per aiutare queste aziende a realizzare i loro piani. Appena abbiamo saputo di INNOVA Venture abbiamo immediatamente deciso che dovevamo fare parte di questa iniziativa che è strategica sia per le startup e le PMI che per il territorio”.
 
Le proposte di co-investimento possono essere presentate da tutte le startup e le PMI interessate che abbiano sede nel Lazio fino al 13 aprile 2023.
 
L’equity crowdfunding è quel ramo del crowdfunding che prevede la raccolta di capitali di rischio tramite l'emissione di strumenti finanziari partecipativi al capitale sociale dell'impresa.
La raccolta di investimenti avviene online attraverso piattaforme specifiche (come quella gestita da Two Hundred, 200crowd.com) che devono essere autorizzate dalla Consob e che si occupano di mettere in contatto investitori e aziende, curando, in certi casi, gli aspetti operativi, promozionali e legali della campagna.
Le piattaforme di equity crowdfunding sono le uniche abilitate alla ricezione e alla pubblicazione online di offerte di aziende non quotate per la raccolta di capitali di rischio; costituiscono un elemento fondamentale per il finanziamento delle startup e delle PMI e per la crescita dell'ecosistema.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani