Bonus per le imprese che assumono disoccupati

A CURA DI PIEMME S.p.a Venerdì 21 Dicembre 2018
La Regione Lazio concede incentivi da 2.500 e fino a 8mila euro per diversi tipi di contratto e fasce di età

Le imprese del Lazio hanno a disposizione uno strumento che incentiva le assunzioni dei giovani e favorisce il reinserimento dei disoccupati nel mercato del lavoro. È ancora aperto, infatti, il bando regionale che prevede l’erogazione di un bonus alle imprese che assumono, a tempo indeterminato o determinato, persone con età tra 24 e 50 anni prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, e persone disoccupate o prive d’impiego fino a 24 anni di età oppure ultra 50enni. I destinatari devono risiedere nel Lazio o essere iscritti in uno dei Centri per l’Impiego regionali.

Per l’iniziativa, la Regione Lazio stanzia 4 milioni di euro attraverso il POR FSE 2014/2020, il Programma Operativo Regionale cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE) che persegue l’obiettivo di una crescita inclusiva, sostenibile e intelligente nell’ambito di una dimensione sociale rafforzata. La Regione Lazio si riserva comunque la facoltà di incrementare la dotazione finanziaria a disposizione delle imprese.
Il bonus può interessare anche i cittadini stranieri, in possesso degli stessi requisiti e con regolare permesso di soggiorno.

Sono beneficiarie degli aiuti le imprese che, dall’inizio di gennaio 2018, assumono i lavoratori in possesso dei requisiti descritti, con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato.
Sarà ammesso al contributo il costo salariale annuo del dipendente, previo controllo della documentazione richiesta e di quella che attesta l’avvenuta assunzione e la regolare posizione contributiva INPS e INAIL.
Nel dettaglio, i costi salariali sono costituiti dall’importo totale annuo effettivamente pagabile dall’impresa beneficiaria dell'aiuto in relazione ai lavoratori interessati, comprendente la retribuzione lorda prima delle imposte e i contributi obbligatori come gli oneri previdenziali e i contributi assistenziali per figli e familiari.

La tabella descrive gli importi massimi corrisposti secondo la tipologia contrattuale prevista per l’assunzione



Gli aiuti sono concessi nel rispetto della normativa europea in materia di aiuti di stato, e in particolare degli articoli 32 e 33 del Regolamento n. 651/2014 della Commissione che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno.
Ciascuna impresa non può richiedere aiuti per un importo superiore a 500mila euro, anche cumulando più domande di aiuto su questo avviso.

I lavoratori assunti, per i quali viene richiesto il contributo, devono essere impiegati presso le sedi operative, ubicate nel Lazio, dell’impresa richiedente.
Il bando e tutta la relativa documentazione disciplinano le condizioni specifiche valide per le imprese beneficiarie e per i lavoratori destinatari dell’erogazione del bonus economico.
Le domande possono essere presentate a partire dall’1 marzo 2018 ed entro il 31 gennaio 2019, per le assunzioni effettuate dall’1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.

La presentazione delle domande dovrà essere effettuata sul sistema informativo regionale SIGEM, accessibile dal sito www.regione.lazio.it.
La procedura telematica è disponibile in un’area riservata del SIGEM previa registrazione dell’impresa richiedente e successivo rilascio delle credenziali di accesso, nome utente e password. La procedura si conclude solo al termine dell’avvenuta trasmissione di tutta la documentazione prevista dall’avviso e prodotta dal sistema.
Per informazioni e chiarimenti è possibile scrivere un’email a bonus651@regione.lazio.it.
Le domande più frequenti saranno trasformate in FAQ e pubblicate periodicamente, in via anonima sotto forma di chiarimenti, sul canale Lavoro nel sito della Regione Lazio.
Maggiori informazioni sono disponibili su www.lazioeuropa.it.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma