M5S, pur di colpirci Lega si è condannata a irrilevanza in Ue

Mercoledì 17 Luglio 2019
M5S, pur di colpirci Lega si è condannata a irrilevanza in Ue

STRASBURGO - "Il MoVimento 5 Stelle in 5 anni di parlamento europeo ha sempre guardato alle proposte e non a chi le avanzasse. Abbiamo sempre votato in maniera trasversale sulle proposte che ci permettevano di realizzare il nostro programma". Lo si legge in un post del M5S pubblicato per "fare chiarezza" sul voto di ieri a Ursula von der Leyen. "Ritornando all'elezione della Von der Leyen, dovete sapere che c'era un accordo. Ma questo la Lega non ve lo dirà mai. L'accordo era che anche i cosiddetti "sovranisti", lontani dai partiti tradizionali, la votassero, sapendo che la "sua" maggioranza non esisteva e in questo modo avremmo potuto condizionare ogni decisione futura in Europa. Tanto che gli stessi Paesi di Visengrad alleati della Lega hanno votato la Von der Leyen. Tutti erano d'accordo, con tanto di dichiarazioni pubbliche. Poi la Lega, all'ultimo secondo, ha deciso di sfilarsi. Perché...? Forse solo per attaccare pubblicamente il M5S. Contenti loro, contenti tutti! Pur di colpire noi, la Lega ha scelto di condannarsi all'irrilevanza", si legge nel post.

"Faremo pesare i nostri voti nei prossimi mesi. Se i patti presi con il premier Conte" sul commissario italiano "non dovessero essere rispettati prenderemo atto che si è partiti con il piede sbagliato", hanno sottolineato fonti del M5S conversando con i cronisti all'Europarlamento. Sul sì a von der Leyen le stesse fonti spiegano: "Non votarla sarebbe stato un voltafaccia, non ci siamo rimangiati nessuna intervista. Sarebbe stata una grande anomalia se nessuna delle forze di governo in Italia fosse stata presente in maggioranza" a Strasburgo.

 

Ultimo aggiornamento: 15:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma