Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Acea, Italia quinta in Ue per punti ricarica delle auto elettriche

Acea, Italia quinta in Ue per punti ricarica delle auto elettriche
1 Minuto di Lettura
Lunedì 27 Giugno 2022, 20:00 - Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 14:05

BRUXELLES - L'Italia è il quinto paese Ue per numero di punti di ricarica per le auto elettriche, più di 23mila in tutto il territorio. Lo stabiliscono i nuovi dati dell'Associazione europea dei costruttori di automobili (Acea). Secondo l'analisi, metà di tutti i punti di ricarica per auto elettriche nell'Unione europea sono concentrati in due soli paesi: Paesi Bassi (90mila punti) e Germania (60mila), che però - sottolinea Acea - costituiscono meno del 10% dell'intera superficie dell'Ue. Inoltre, "il divario tra i paesi in cima e in fondo alla classifica è enorme": Cipro è fanalino di coda con 57 punti soltanto, preceduto da Malta (98) e Lituania (207).

Secondo Acea, il numero totale di punti di ricarica (307 mila in tutta l'Ue) resta inferiore a quanto richiesto per raggiungere gli obiettivi climatici del Green deal nonostante la crescita degli ultimi cinque anni. Secondo uno studio dell'associazione, fra meno di 10 anni ne serviranno circa 7 milioni ovvero 22 volte quanti ne esistono adesso. Perciò l'Acea esorta tutti gli Stati membri a lavorare verso il regolamento per le infrastrutture per i carburanti alternativi proposto dalla Commissione europea lo scorso anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA