Si può fare trading online partendo da zero?

Si può fare trading online partendo da zero?
A cura di PIEMME S.p.a - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
3 Minuti di Lettura
Martedì 1 Settembre 2020, 15:46 - Ultimo aggiornamento: 15:55
Con l’espansione di questo settore, soprattutto in Italia, anche durante il periodo del lockdown, sempre più persone stanno cercando il modo di imparare a fare trading online.
Purtroppo le statistiche ci dicono che oltre l’80% dei nuovi utenti finisce in rosso già dopo pochi mesi di attività, e questo è colpa sicuramente della poca preparazione o addirittura una sottovalutazione generale.
Il trading online è un settore sicuramente accessibile a chiunque, e tutti potrebbero, in teoria, ottenere dei buoni risultati con questo settore.
Tuttavia questo non sta a significare che sia un settore semplice e affrontabile da chiunque a qualsiasi livello di preparazione.
È impossibile pretendere di ottenere dei risultati se non si conoscono gli strumenti utili ad operare o se non si sa leggere un grafico per compiere un’analisi tecnica.
Insomma, nel corso di questo articolo vedremo alcuni consigli per partire con il piede giusto per capire come imparare a fare trading online.
Partiremo dalle basi e dai consigli entry level, che per trader più esperti potranno sembrare banali, ma sono comunque da conoscere.
Per analisi concrete sui broker e altre notizie di trading online su investingoal.com si può trovare questo ed altro. Si tratta di uno dei migliori siti in Italia a tema Trading e investimenti finanziari, sempre aggiornato sulle ultimissime novità del settore.

Fare trading online: come scegliere un broker
Partiamo da un presupposto molto importante: nel trading online le truffe ci sono. Questa è una cosa da sapere per tutti coloro che vogliono diventare trader.
Come evitare, dunque, una truffa? In realtà è molto più semplice di quello che può sembrare. Il miglior modo è scegliere direttamente un broker certificato da importanti autorità di vigilanza, come ASIC, FCA, CONSOB, CySEC.
Nessuna delle piattaforme in possesso di queste licenze compirà mai azioni poco trasparenti, poiché tutta la loro attività è regolata da queste agenzie in maniera molto severa.
Comunque sia, le truffe hanno un iter molto semplice da rilevare: tutte le società fraudolente hanno sede in un qualche paradiso fiscale, presentano poche notizie biografiche sull’azienda (il che dimostra che qualcosa da nascondere ci sia), e promettono grandi profitti con il minimo sforzo.
Tutto ciò nel trading online è assolutamente impossibile: non esiste nessun metodo perfetto nel trading online, tantomeno bot automatici sempre vincenti.
Nel trading, come vedremo meglio in seguito, solo esperienza e studio possono produrre dei risultati, nient’altro.
Evitando le truffe non è detto che si scelga comunque un buon broker o un broker affidabile. In passato molte piattaforme oneste sono improvvisamente fallite unicamente perché le società sottostanti non erano abbastanza coperte da un punto di vista finanziario.
Per questo motivo, oggi, molte autorità di vigilanza pretendono, per il rilascio della certificazione, un capitale operativo, in genere di qualche milione di dollari, sufficiente ad assorbire eventuali problemi futuri.
Per capire se un broker è di alta qualità non ci sono che due metodologie: informarsi, attraverso siti come investingoal.it o anche forum dedicati; oppure provarli con le proprie mani, e vedremo a breve come fare.

Trading online: come imparare
Provare con le proprie mani un broker è sicuramente il miglior modo per saggiarne le qualità. Ovviamente iscriversi immediatamente senza esperienza può essere molto rischioso.
Tuttavia un metodo c’è e si chiama account demo. Grazie a questi account molti broker lasciano provare la propria piattaforma senza richiedere denaro reale.
Inoltre, utilizzare un account demo è anche il miglior modo per imparare a fare trading online in senso pratico.
Anche la teoria ha un suo ruolo importante nel settore, ovviamente. Per studiare la materia ci sono diverse strade.
Su internet si possono trovare moltissimi corsi: il consiglio è quello di evitare corsi a pagamento, poiché non è difficile trovare moltissimo materiale gratuito, spesso concesso anche dagli stessi broker.
Attraverso lo sforzo combinato tra studio teorico ed esercizio pratico si imparerà pian piano come funziona questo settore, e con la dovuta pazienza i risultati arriveranno.