Lavoro smart e conveniente per le aziende nel 2020: intermediazioni freelance online

A CURA DI PIEMME S.p.a - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Giovedì 26 Novembre 2020

Lavorare online è, oggigiorno, una realtà ben consolidata ed accettata dalla moltitudine. Le aziende, infatti, hanno la necessità di adeguarsi ai tempi imposti dalla digitalizzazione dell’attività lavorativa.

Si può affermare che nel 2020, complici probabilmente gli eventi e gli avvenimenti legati alla pandemia, si è registrato un aumento dei servizi digitali e delle offerte lavorative e professionali ad esso legati. Questa nuova situazione ha portato ad una nuova visione del lavoro, lontana e diversa dalla concezione tradizionale.

Il portale freelance freelanceboard.it è una piattaforma che da alle aziende la possibilità di individuare il freelance più indicato per le proprie esigenze.

Numerosi sono, infatti, i freelancer che utilizzano la piattaforma per proporre alle aziende il proprio know – how e le proprie competenze, tramite un profilo completo di presentazione personale, esperienze lavorative, skills e Curriculum Vitae. Al contempo, molti titolari di attività in Italia si mostrano sempre più interessati a collaborazioni proficue e temporanee con liberi professionisti.

Le Start-up e altre aziende cercano Freelance

Prendendo in esame le ultime statistiche online risulta chiaro che in Italia un terzo dei giovani laureati è disoccupato. Un altro dato importante riguarda la percentuale dei contratti a tempo indeterminato, pari al 52,7%.  Secondo i dati Istat, oltre quattro milioni di italiani lavorano in modalità smart working.

In un mercato del lavoro incerto si stanno creando nuove ed interessanti dinamiche per i giovani in cerca di lavoro.

Ad oggi, si può attestare che i freelancer rappresentano il 21% dei lavoratori totali nel nostro Paese.  Specialmente a seguito della pandemia da Coronavirus, tante realtà imprenditoriali e Start-up hanno deciso di adottare nuove strategie decisionali in ambito del mercato del lavoro. Tra queste spiccano le collaborazioni avviate tra aziende e freelancer.

Un freelance richiede un compenso in linea con le leggi di mercato e risulta comunque più economico (sia in termini di tempo sia di prezzo) rispetto ad un lavoratore dipendente a tempo pieno. Ricordiamo, a tal proposito, che i liberi professionisti non hanno costi diretti in termini di tasse o contributi per un’azienda. La maggior parte dei freelance, oltre ad essere professionisti ed esperti nell’ambito lavorativo di riferimento, sono in possesso di competenze contabili di base (invio di fatture) ed hanno, inoltre, competenze che consentono di studiare ed adottare la miglior strategia per un marketing di successo, anche per quanto concerne il mondo social.

Chi è il freelance?

Il termine freelance indica un libero professionista che propone e vende attivamente i propri servizi a terzi. Essere un lavoratore freelance non è per tutti. Bisogna possedere la capacità di collaborare per la realizzazione di progetti diversi, è importante essere consapevoli che non vi è una retribuzione fissa mensile, non vi sono orari predefiniti e soprattutto è necessario acquisire competenze che siano in grado di rispondere alle richieste di mercato.

Questo tipo di lavoro ha dall’altra parte molteplici vantaggi. Il libero professionista è in grado di gestire autonomamente e in modo intelligente il proprio tempo, nonché di scegliere personalmente i lavori che più gli si addicono.

Chiaramente, il freelance ha la possibilità di spaziare tra diverse mansioni. Il libero professionista deve possedere eccellenti doti comunicative per poter gestire in modo ottimale clienti esigenti.

Insomma, essere un freelance significa essere l’imprenditore di sé stesso.

I vantaggi per le aziende in cerca di freelance

Numerosi sono i siti online per il lavoro freelance. Questi propongono le offerte dei freelance ad aziende in cerca di possibili collaboratori offuscando però i dati per evitare un contatto diretto e limitando l’interazione dei freelance ad mandare un’offerta economica per ottenere un lavoro.

Tutto questo non avviene su Freelanceboard.it, che fa della trasparenza e dell’intermediazione tra le due parti il proprio punto di forza. Il Marketplace di intermediazione funziona in modo bidirezionale, aiutando sia liberi professionisti in cerca di lavoro sia aziende in cerca di collaboratori con partita IVA.

L’azienda può inserire annunci per la ricerca di freelance qualificati in modo completamente gratuito e senza commissioni. È consentita l’intermediazione diretta con i candidati freelance per non lasciare nulla al caso. I freelance possono essere scelti in base alle loro competenze e alla loro esperienza, al fine di dar vita ad una collaborazione proficua e soddisfacente per entrambe le parti coinvolte.

I vantaggi per i freelance in cerca di lavoro e aziende

La registrazione sul portale Freelanceboard.it è del tutto gratis: per il piano Professional è disponibile una tariffa veramente bassa in confronto a quello che offre la concorrenza. Zero costi per Credits, ma una tariffa annua irrisoria che permette di utilizzare tutte le funzionalità disponibili per trovare un lavoro adatto al freelance.

Non vengono applicate commissioni ed il professionista può cercare lavoro a costo zero.

Il profilo del freelance viene reso pubblico sul portale e permette di avere una visibilità non da poco anche sui motori di ricerca. Si può dire SEO a costo zero a favore del freelance. Nessun altro portale in Italia offre questo tipo di presentazione per il singolo professionista.

Il lavoratore freelance è dunque libero di cercare progetti lavorativi in tutta Italia ed in totale trasparenza.

Che l’azienda cerchi esperti di marketing, settore digital, ingegneri o un traduttore poco importa: su questo portale è possibile trovare migliaia di annunci e di offerte di lavoro aggiornate quotidianamente.

Trova il professionista freelance che fa per te su Freelanceboard.it.