ROMA

Maker Faire. Il Presidente Mattarella all'opening conference: «Innovazione decisiva per progresso e crescita economica»

Venerdì 11 Dicembre 2020 di Paolo Travisi
Maker Faire. Il Presidente Mattarella all'opening conference: «Innovazione decisiva per progresso e crescita economica»

Il sipario virtuale di Maker Faire Rome - The European Edition, si apre con un messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, letto da Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma, durante l'Opening Conference che ieri sera ha dato il via ufficiale alla fiera dell'innovazione. «L'innovazione costituisce un fattore decisivo per il progresso nonché il principale volano della crescita economica e del benessere della collettività. Occorre dunque incentivare manifestazioni che diano impulso verso nuove frontiere tecnologiche in grado di dare efficienza a ogni settore dell'economia». Queste le parole del Capo dello Stato, che sottolineano, quanto sia centrale il tema dell'innovazione per lo sviluppo economico e culturale di un paese.

 

 

Alle parole del Presidente Mattarella, si è aggiunto il commento di Tagliavanti, che tradizionalmente apriva la manifestazione: «questo messaggio e' la laurea per la nostra manifestazione. Siamo molto orgogliosi
di questo messaggio ma soprattutto condividiamo con grande forza le parole che il presidente ci ha voluto rivolgere».

L'opening conference di MF - coordinata dal giornalista Riccardo Luna, ha raccontato, in un collegamento streaming di due ore, tante e diverse storie di innovazione attraverso le esperienze di speaker internazionali di grande rilievo. Il titolo di quest'anno è «Re:Make the World, together», perché in quest'anno difficile per tutti, la pandemia, ci ha imposto di ripensare e rifare il mondo, insieme.

 

 

Tra i primi interventi, anche quello del Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. «Maker Faire è un appuntamento chiave per gli attori del sistema economico che si occupano di innovazione tecnologica ed e' in sintonia con la nostra visione di Made in Italy di qualita' che guarda al futuro. L'Italia deve promuovere la sua capacita' di portare innovazione tecnologica nel mondo delle imprese. La creativita' e' caratteristica riconosciuta al Made in Italy, mentre lo e' meno la nostra capacita' di potare innovazione tecnologica, per questo dobbiamo promuovere anche questo valore aggiunto", ha detto Di Maio.

La conferenza di apertura è stata un viaggio da Stanford al Kenya, dalla robotica all'intelligenza artificiale, dalla moda e dal design all'economia circolare e alla sostenibilità. Un percorso che si soffermerà anche a raccontare quanto i makers siano stati presenti e di supporto durante la pandemia». Gli speaker sono stati chiamati da ogni angolo del pianeta: tra di loro Oussama Khatib, direttore del laboratorio di Robotica all'Università di Stanford, Bernie Roth, fondatore e direttore della prestigiosa d.School di Stanford, Jeffrey Sachs, economista e saggista Usa, già direttore dell'Earth Institute alla Columbia University, tra cui Francesca Zarri, Direttore Technology, R&D & Digital di Eni, main sponsor di MF per la settima volta, che ospita anche la cabina di regia di MF presso gli spazi di via Ostiense a Roma. Eni durante la fiera racconterà l’impegno per una transizione energetica che contribuisca a preservare l’ambiente, dare accesso all’energia a tutti e che sia socialmente equa. "Io ho due bimbe di 9 e 14 anni e tutto quello che faccio è per loro - ha detto Zarri nel corso dell'opening conference -  per questo ringrazio Eni, che è uno strumento nelle mani dei giovani di questo paese. Abbiamo forze e competenze, e la voglia di trasformare il nostro paese".

 

 

A chiudere l'apertura di MF2020, l'intervento di Gaetano Manfredi, Ministro dell'Università e della Ricerca Scientifica, che a proposito del rapporto tra tecnologia e momento storico ha detto "uno dei lasciti migliori della pandemia è che le competenze e la ricerca scientifica sono tornate al centro dell'interesse dei cittadini".

Ultimo aggiornamento: 10:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA